I parenti stavano organizzando il funerale poi l’incredibile avvenimento

0
64
funerale
(foto dal web)

Un ragazzo indiano di 20 anni si è risvegliato mentre i parenti organizzavano il suo funerale il giorno dopo esser stato dichiarato morto dai medici dell’ospedale. Sul caso è stata aperta un’indagine.

Stavano organizzando il suo funerale e la sua sepoltura, quando all’improvviso il defunto si è svegliato ed ha iniziato a muoversi. È accaduto a Lucknow, cittadina dello stato federato dell’Uttar Pradesin, in India nei giorni scorsi quando, secondo quanto riportato dalla stampa locale e dalla redazione de Il Fatto Quotidiano, un ragazzo di 20 anni il giorno dopo essere stato dichiarato morto si è risvegliato improvvisamente lasciando nello stupore più assoluto amici e parenti. Il 20enne è stato subito trasportato in ospedale dove è stato ricoverato e posto sotto ventilazione meccanica.

Ragazzo 20enne dichiarato morto si risveglia mentre i parenti stavano organizzando il suo funerale

Una vicenda che ha fatto rapidamente il giro del mondo quella di Mohammad Furqan, un ragazzo di 20 anni risvegliatosi il giorno dopo esser stato dichiarato morto dai medici dell’ospedale. Il 20enne indiano di Lucknow, città nello stato federato indiano dell’Uttar Pradesin, era stato trasportato nel nosocomio in seguito ad un incidente stradale il 21 giugno scorso ed il giorno dopo i medici ne hanno dichiarato il decesso consegnando la salma ai familiari per il funerale. Secondo quanto riportato dai quotidiani locali e da Il Fatto Quotidiano, i parenti rientrati in casa, mentre stavano organizzando le esequie e la sepoltura del giovane, Mohammad si è risvegliato ed ha iniziato a muoversi lasciando tutti senza parole. I parenti capendo che il 20enne era ancora vivo lo hanno immediatamente trasportato in ospedale dove i medici lo hanno preso in cura e posto sotto ventilazione meccanica. Il personale medico ha spiegato che il ragazzo paziente è in condizioni critiche, ma “sicuramente non è cerebralmente morto: ha polso, pressione sanguigna e i suoi riflessi stanno funzionando“. I parenti ad una tv locale hanno commentato l’episodio spiegando: “Ci stavamo preparando per la sepoltura, quando alcuni di noi hanno visto che aveva aperto gli occhi. Lo abbiamo subito portato in ospedale dove i dottori hanno detto che era vivo e lo hanno subito soccorso. Avevamo pagato – proseguono i familiari di Mohammad- circa 80 sterline all’ospedale privato in precedenza e quando abbiamo detto ai responsabili che avevamo finito i soldi, hanno subito dichiarato Mohammad morto“. Sul caso le autorità hanno aperto un’indagine per approfondire al meglio la vicenda.

Leggi anche —> Caso Roberta Ragusa, il duro commento della cugina: “Nel tuo letto è entrata…”