MotoGP, Quartararo: “Yamaha va bene su ogni pista”

0
157
Fabio Quartararo
Getty Images

MotoGP, Quartararo: “Yamaha va bene su ogni pista”

Dopo la vittoria di Maverick Vinales e il podio di Fabio Quartararo ad Assen, c’è curiosità per rivedere all’opera i piloti Yamaha. Il pilota del team ufficiale guarda con ottimismo alla gara del Sachsenring, considerando anche il podio della scorsa stagione. “Molto importante la vittoria, perché abbiamo dimostrato che il lavoro svolto venerdì e sabato ha trovato compimento. E dimostra che siamo lì a lottare per le gare – ha commentato Vinales -. Credo che Honda e Marquez sia il binomio da battere, ma noi lavoreremo ocn la stessa mentalità del Montmelò e di Assen. Non abbiamo nulla da perdere quindi spingerò al massimo”.

Il circuito tedesco può rivelarsi favorevole alle Yamaha M1, ma nel box di Iwata si punta a migliorare la percorrenza nelle curve lente, che resta un punto debole per le M1: “Dobbiamo migliorare nelle curve lente, saranno importanti i primi giri dove dobbiamo lavorare, non penso che avremo troppi problemi con la gestione delle gomme”.

Quartararo e Morbidelli ritornano all’attacco

Occhi puntati sul fenomeno francese Fabio Quartararo, che con le sue prestazioni sta seminando il panico nel box Yamaha e soprattutto tra gli avversari. Arriva qui al Sachsenring sull’onda di quanto successo ad Assen, con pole position e terzo posto. “Bello tornare in pista dopo Assen, che è stata una gara molto positiva. Arrivare su una nuova pista per la prima volta con una MotoGP è straordinario. Se guardiamo alle gare degli ultimi anni Yamaha è stata sempre forte su questa pista. La moto funziona abbastanza bene ovunque, quindi penso si esprima al meglio anche qui”.

Il rookie francese ha lamentato qualche problema al braccio operato un mese fa, per rimediare ad un problema di sindrome compartimentale. Ma non è preoccupato per il week-end di gara, considerando anche il layout del Sachsenring: “Ho sofferto un po’ da metà gara per il braccio, due gare di fila non è la ricetta migliore per recuperare. Ma qui ci sono tante curve a sinistra e questo dovrebbe essermi di aiuto. Vediamo come va e speriamo che tutto proceda per il meglio”.

Franco Morbidelli è reduce dal quinto posto, al termine di un week-end iniziato in salita, ma nettamente migliorato durante la gara domenicale. “E’ stata una buona stagione finora, siamo stati forti, abbiamo dimostrato una discreta velocità. Forse non abbiamo raggiunto sempre gli obiettivi preposti, ma la velocità c’è. Dobbiamo migliorare, ma mi sto divertendo. Al Sachsenring sono sempre andato veloce, però era la Moto2, vedremo in MotoGP. L’anno scorso ero infortunato, ma la moto qui dovrebbe funzionare bene”.