MotoGP, Marc Marquez: “Siamo in un’ottima situazione”

Marc Marquez
Getty Images

MotoGP, Marc Marquez: “Siamo in un’ottima situazione”

La MotoGP fa il suo esordio sul circuito del Sachsenring con la consueta conferenza stampa dl giovedì. Come avviene da tanta tempo è Marc Marquez al centro del tavolo, il leader del Mondiale con 44 punti di vantaggio su Andrea Dovizioso e vincitore dell’ultimo Gran Premio di Assen.

Marc Marquez partirà ancora una volta da favorito, ancor più qui in Germania, dove è padrone assoluto da nove anni a questa parte. “Mi sento bene perchè siamo in un’ottima situazione in campionato e in ottima forma. Ad Assen abbiamo vissuto un bel week-end, se vediamo le prove sembravamo deboli, ma in gara abbiamo ottenuto punti importanti. L’obiettivo è essere competitivi dall’inizio. Ad Austin tutti si aspettavano una mia vittoria ma è stata la mia gara peggiore”.

Marc Marquez tra vittorie e costanza

La vittoria è l’obiettivo principale, ma mai come quest’anno il binomio moto-pilota sembra altamente competitivo su ogni tracciato, tanto da riuscire a salire sul podio anche nei week-end meno favorevoli. L’unico zero è stato registrato ad Austin per un errore, mentre era ampiamente in testa al gruppo. “Per me il punto chiave è la costanza, avere una moto, un assetto che funziona bene su ogni circuito. Questo non significa che in qualche week-end non vinca qualche altro pilota, ma noi dobbiamo essere abbastanza veloci per salire sempre sul podio”.

Non si sente sicuro al 100% il Cabroncito, sa di non potersi fidare della concorrenza. “Dobbiamo essere costanti in ogni pista. L’anno scorso abbiamo vinto la gara, ma sul podio c’erano le Yamaha e subito dopo le Ducati. Questo significa qualcosa. Sappiamo i nostri punti deboli e quelli forti, ma stiamo lavorando per migliorare i punti deboli… Devi adattarti al nuovo motore di quest’anno e bisogna cambiare alcune cose, adattarsi ai problemi della moto. La differenza principale è nel lavoro con il team”. E per le vacanze? “Passerò un po’ di tempo con amici e famiglia e poi mi preparerò per la seconda parte del campionato”.