Caso Yara Gambirasio, le sconvolgenti parole: “Bossetti? Un povero disgraziato, mi fa pena”

0
281
yara e bossetti
(websource)

La vedova di Giuseppe Guerinoni, riconosciuto come il padre naturale di Massimo Bossetti, condannato all’ergastolo per l’omicidio di Yara Gambirasio, ha rilasciato un’intervista al settimanale Oggi.

Si torna a parlare del caso Yara Gambirasio, la tredicenne ritrovata scomparsa il 26 novembre del 2010 a Brembate di Sopra e ritrovata senza vita è tre mesi dopo n un campo di Chignolo d’Isola. Per l’omicidio della ragazza è stato condannato in via definitiva all’ergastolo il muratore di Mapello Massimo Bossetti. Ad essere decisiva nel processo è stata la prova del Dna che ha permesso agli inquirenti, dopo una lunga inchiesta, di risalire a Bossetti identificato come Ignoto 1. In merito ha parlato Laura Poli, la vedova di Giuseppe Guerinoni, il padre naturale del muratore di Mapello, che ha rilasciato alcune dichiarazioni al settimanale Oggi.

Caso Yara Gambirasio, la vedova Guerinoni: “Siamo stati utilizzati perché qualcuno potesse coprirsi di gloria e riconoscimenti

La vedova di Giuseppe Guerinoni, Laura Poli, riconosciuto dopo le analisi degli inquirenti come il padre naturale di Massimo Bossetti, il 44enne condannato all’ergastolo per l’omicidio di Yara Gambirasio, ha rilasciato un’intervista al settimanale Oggi. Secondo le indagini degli inquirenti, il muratore di Mapello sarebbe nato da una relazione extraconiugale tra Guerinoni e la madre Ester Arzuffi, la quale ha sempre negato di aver conosciuto l’autista di autobus. Laura Poli, 80 anni, ha parlato del caso ai microfoni di Oggi affermando: “Bossetti? È un povero disgraziato. Mi fa pena. Vorrei guardarlo negli occhi e parlargli. Un giorno la verità salterà fuori. Temo che sia diversa da quella che ci hanno raccontato“. “Siamo stati utilizzati -prosegue la vedova Guerinoni- perché qualcuno potesse coprirsi di gloria e di riconoscimenti. E qualcuno non ha fatto onore alla sua professione. Mio marito lo conoscevo troppo bene. Non ha lasciato figli in giro. Mi sarei accorta se mi avesse nascosto qualcosa“. Queste parole, riportate dal settimanale nel numero in edicola da oggi, giovedì 4 luglio, fanno intuire che la donna sia quindi schierata tra gli innocentisti che ritengono la condanna di Bossetti come un errore giudiziario.

Leggi anche —> Omicidio Yara Gambirasio: Bossetti trasferito nel carcere di Bollate a Milano