Carlin Dunne (Foto Ducati)
Carlin Dunne (Foto Ducati)

Motociclismo | Ducati lancia la raccolta fondi in ricordo del suo pilota scomparso (VIDEO)

La tragica morte di Carlin Dunne durante l’ultima edizione del Pikes Peak, la corsa in salita americana più famosa del mondo, ha colpito fortemente anche la Ducati, che aveva scelto il veterano pilota statunitense per portare al debutto assoluto la Streetfighter V4, la naked stradale nata dal prototipo Panigale V4 che corre nel Mondiale Superbike.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Per questo motivo la Casa bolognese ha lanciato, insieme all’organizzazione del Pikes Peak, una campagna di raccolta fondi online sul sito GoFundMe con l’obiettivo di sostenere la mamma di Carlin, Romie, durante questo periodo di dolore e di difficoltà. La campagna è stata aperta con una donazione di 932 dollari del consiglio di amministrazione del Pikes Peak, e ha l’obiettivo di raggiungere 100.932 dollari complessivi (al momento in cui scriviamo sfiora già quota 37 mila dollari, raggiunti in appena 21 ore). Il numero scelto, il 932, non è casuale, ma rappresenta il tempo di 9 minuti e 32 secondi che Carlin Dunne avrebbe ottenuto, stabilendo un nuovo record del tracciato, se non fosse stato vittima di quella tremenda caduta a pochi metri dal traguardo.

Carlin è stato quattro volte campione del Pikes Peak, aveva vinto il titolo di debuttante dell’anno nel 2011 e l’anno successivo aveva infranto la barriera dei dieci minuti, stabilendo un primato che ha resistito per ben cinque anni. Per due stagioni è stato volontario e insegnante per i giovani piloti nella squadra Alpina Team che difendeva appunto i colori della Ducati. Era amato, rispettato e ammirato da tutta la comunità delle corse e del motociclismo, come testimoniano i commossi tributi dei concorrenti che gli hanno reso omaggio durante la cerimonia di premiazione del lunedì successivo alla gara.

Sempre sulla pagina della raccolta fondi su GoFundMe, la Ducati ha pubblicato anche l’ultima emozionante registrazione del video blog di Carlin Dunne, girata solo il giorno prima della gara, durante il sabato di preparazioni: una vera e autentica immagine di Carlin come uomo e come concorrente.