Orrore in spiaggia: rinvenuto cadavere mutilato – FOTO

0
292
Cadavere mutilato
Cadavere mutilato rinvenuto a Gela (foto dal web)

Un cadavere mutilato, con indosso un giubbotto nero con cappuccio, è stato rinvenuto sulla spiaggia di Gela (Caltanissetta) da alcuni bagnanti nella giornata di ieri intorno alle 18:30.

Ritrovamento choc sulla spiaggia di contrada Roccazzelle, a Gela. Alcuni bagnanti hanno scoperto intorno alle 18:30 di ieri, lunedì 1 luglio, un cadavere mutilato privo di testa, gambe e di un braccio nei pressi di un lido della zona. Sul posto sono immediatamente intervenute le forze dell’ordine.

Corpo mutilato rinvenuto in spiaggia: potrebbe essere di un migrante

A turbare la quiete di una tranquilla giornata di mare di un gruppo di bagnati è stato il ritrovamento di un cadavere nei pressi del lido “Accidia”, in contrada Roccazzelle a Gela (Caltanissetta). Il corpo era in evidente stato di decomposizione, privo di testa, arti inferiori e di un braccio, con indosso un giubbotto nero con cappuccio, di tipo invernale. Sul luogo del ritrovamento sono giunti immediatamente i carabinieri del comando territoriale, i quali hanno aperto le indagini, ora coordinate dalla Procura di Gela, per chiarire le dinamiche dell’accadimento, scoprire il motivo del decesso e riuscire ad attribuire un nome ed un volto alla salma. Gli inquirenti, al momento, non escludono nessuna ipotesi, anche che possa trattarsi del corpo di uno dei tanti migranti che tentano disperate traversate in mare con lo scopo di raggiungere l’Europa. Non si può escludere, secondo quanto riportato dalla redazione di Fanpage, che il cadavere si trovasse in mare da molto tempo considerato che indossava un giubbotto invernale, probabilmente giorni o forse addirittura mesi. I casi di persone scomparse e di cadaveri non identificati sono in forte aumento. Il sito del Ministero dell’Interno ha pubblicato una relazione dalla quale emergono dei dati sconcertanti. Dal 1974 al 31 dicembre 2018, stando ai numeri forniti dalla Direzione Centrale della Polizia Criminale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, le persone scomparse in Italia, Italiani e non, sono 229.687 di cui ne sono state rintracciate solo 171.974. Le statistiche tengono, quindi, in considerazione anche il fenomeno migratorio e proprio per tale ragione, ad essere drammatico è il dato riguardante i minori stranieri dei quali molto spesso si perdono le tracce non appena sbarcati sul nostro territorio.

Leggi anche —> Sedicenne muore sotto gli occhi dei genitori: era una serata di divertimento