MotoGP, la grande occasione di Stefan Bradl

0
117
Stefan Bradl
Getty Images

MotoGP, la grande occasione di Stefan Bradl

Marc Marquez approda al Sachsenring per provare a centrare la decima vittoria consecutiva sul circuito tedesco. Assente Jorge Lorenzo dopo l’infortunio rimediato ad Assen pochi giorni fa, nel corso della prima sessione di prove libere. Repsol Honda schiererà al suo posto il collaudatore Stefan Bradl che proverà ad esaltare il pubblico di casa.

Il secondo posto ad Assen ha un’importanza significativa per la corsa al titolo mondiale di Marc Marquez, che adesso vanta 44 lunghezze su Andrea Dovizioso. Il Sachsenring, con le 10 curve a sinistra su 13 che si snodano sul percorso più breve in calendario (3,7 km), assomiglia troppo ad una pista di dirt track, esaltando le sue doti di guida. Da quando è entrato a far parte della classe regina nel 2013, nessun avversario è riuscito a fermare la sua cavalcata vincente in terra tedesca.

Come preannunciato subito dopo l’incidente di venerdì scorso, Jorge Lorenzo resta a Lugano per continuare la convalescenza. Il maiorchino ha riportato la frattura della sesta vertebra dorsale e un’ulteriore microfrattura all’ottava, costringendolo ad indossare un busto che potrà togliere fra tre settimane circa. Al suo posto correrà il tester Stefan Bradl, che quest’anno ha già gareggiato una volta a Jerez, concludendo in top ten. Bradl tornerà in pista il 26 luglio per correre la 8 Ore di Suzuka. “Sono molto contento di unirmi al Team Repsol Honda in Germania, è una gara speciale per me essendo la gara di casa. Ovviamente mi dispiace molto per Lorenzo e gli auguro di ritornare quanto prima. Abbiamo lavorato bene con Honda e gli sono grato per questa opportunità”.