Processione
Processione (foto dal web)

Un uomo di 26 anni si è lanciato su di una folla di fedeli, con un auto rubata, durante la processione in onore di Santa Barbara a Vico nel Lazio (Frosinone). Nell’impatto sono rimaste ferite tre donne di cui una grave.

Ore drammatiche quelle vissute in un piccolo comune in provincia di Frosinone. Durante la processione in onore di Santa Barbara a Vico nel Lazio, un ragazzo ha seminato il panico lanciandosi con un’auto rubata sul corteo dei fedeli. Nell’impatto tre donne sono rimaste ferite di cui una in modo grave che adesso si trova ricoverata in ospedale. Il conducente alla guida, un ragazzo di 26 anni, dopo essere fuggito è stato rintracciato ed arrestato dai carabinieri. Dai controlli è risultato che il 26enne si fosse messo alla guida del veicolo rubato completamente ubriaco.

Leggi anche —> Weekend di morte: il caldo e gli incidenti stradali non c’entrano

Panico durante la processione: uomo si fionda sulla folla con un’auto rubata

Poteva essere ancor più significativo il bilancio di quanto accaduto sabato sera, 29 giugno, a Vico nel Lazio, un piccolo comune di circa 2 mila abitanti in provincia di Frosinone. Un ragazzo, intorno alle 21:30 durante la processione in onore di Santa Barbara si è fiondato sul corteo dei fedeli con un’auto. Nel drammatico impatto sono rimaste ferite tre donne, di cui una in modo grave, soccorse dagli operatori dell’Ares 118 intervenuti sul posto dopo le segnalazioni dei presenti. Secondo la ricostruzione riportata dalla redazione di Frosinone Today, il ragazzo 26enne, Felice Fiorini residente nel paesino del frusinate, si sarebbe messo alla guida di un veicolo, una Fiat Punto, risultato rubato e privo di assicurazione, completamente ubriaco (il tasso alcolemico dal test ha riportato dei risultati che andavano ben oltre il limite del consentito). Inoltre, dai controlli dei carabinieri intervenuti sul posto, è emerso come il ragazzo non avesse mai conseguito la patente di guida e fosse già noto alle forze dell’ordine per alcuni precedenti a suo carico. Dopo essersi lanciato sulla folla di fedeli, Fiorini è scappato rischiando anche di essere anche linciato dai presenti. Poco dopo il 26enne è stato rintracciato ed arrestato dai carabinieri con l’accusa di lesioni stradali gravi e furto.

Leggi anche —> Incidente drammatico: bambina di 12 anni muore sbalzata fuori dal mezzo