tumore
Rischio tumore con troppo barbecue, è stato dimostrato scientificamente – FOTO: getty

Un utilizzo eccessivo della carne grigliata al barbecue aumenta i rischi di tumore. Lo dicono gli esperti, ma non mancano i rimedi da mettere in pratica.

Abitudini e comportamenti sbagliati prolungati nel tempo possono portare a conseguenze per la salute anche gravi. Tumore ed altre brutte malattie purtroppo in certi casi arrivano a rappresentare il culmine di quanto di sbagliato non si sarebbe dovuto fare, quando non è la predisposizione genetica a fare la sua parte. Come sempre però, non bisogna cadere in preda ad allarmismi ed isterismi. Ed occorre pensare che diversi sono gli strumenti di difesa a nostra disposizione, anche contro patologie importanti. Prima di tutto serve fare prevenzione. Alcuni esperti dell’American Institute for Cancer Research hanno fatto sapere che, nello specifico dell’utilizzo ‘intensivo’ del barbecue, si potrebbero verificare effetti indesiderati per la nostra salute. Questo riguarda la cottura della carne, che in determinate situazioni potrebbe rendere più incline la comparsa di sostanze cancerogene.

LEGGI ANCHE –> Cancro alla prostata, come riconoscerlo ed in che modo intervenire

Tumore, troppo barbecue aumenta i rischi: cosa fare

Servono soltanto pochi, semplici trucchetti però per coprirsi le spalle e stare al sicuro. Anzitutto questa affermazione è frutto di anni di ricerche. È stato dimostrato in ambito scientifico che un eccessivo consumo di carne rossa porta all’aumentare delle percentuali di contrarre un tumore al colon. Cuocere la carne – sia bianca che rossa – ad alte temperature su griglia favorisce la comparsa di sostanze e componenti nocive. Può sembrare quasi difficile a credersi, ma si consiglia di grigliare la carne assieme ad altri alimenti, come le verdure. In questo modo diminuisce l’area esposta alla fiamma, e questo è un bene.

LEGGI ANCHE –> Francesca De André, il retroscena piccante di Gennaro: “Nessuno se ne è accorto” – FOTO

Alcuni consigli efficaci per stare in tutta sicurezza

Condiamo poi la carne con spezie, erbe e succo di limone, tutti ricchi di antiossidanti nonché di altre importanti sostanze nutritive. Occorre poi evitare il fumo del barbecue e pulire poi per bene i residui dalla griglia, per eliminare ogni residuo nocivo. Infine si consiglia di utilizzare carbone di legni duri, che è portato ad attuare un processo di combustione a temperature più basse. Ma naturalmente anche la scelta della carne è importante. In tal senso meglio prediligere quelle magre e/o senza grasso, e girarla spesso quando è sul fuoco.

LEGGI ANCHE –> Stava nuotando all’Isola d’Elba, un malore stronca la nota attrice – FOTO