bambino incatenato
Le foto diffuse dalla polizia ucraina (foto dal web)

Un bambino ucraino di soli 6 anni è stato salvato dalla polizia che lo ha ritrovato incatenato ad una capanna riscontrando anche segni di percosse sul suo corpo. Il piccolo adesso probabilmente sarà assegnato ad un istituto per orfani.

Una terrificante storia arriva dall’Ucraina. Un bambino di 6 anni è stato tratto in salvo dalla polizia locale dopo essere stato picchiato, maltrattato ed incatenato in una capanna dove era tenuto in punizione. A scoprire l’agghiacciante vicenda sono stati i poliziotti ucraini, a seguito di una segnalazione, che hanno fatto irruzione in un’abitazione di un villaggio di Aidar-Mykolaivka, nella regione di Luhansk nel sud est del Paese.

Bambino di 6 anni picchiato e incatenato in una capanna: fermato ed interrogato il padre

Era stato picchiato, maltrattato ed incatenato in una capanna dove era costretto a rimanere legato alla porta con una catena stretta alla vita e alle gambe. Questo il dramma vissuto da un bambino ucraino di 6 anni che è stato tratto in salvo dalla polizia che hanno raggiunto l’abitazione della famiglia del bimbo sita nel villaggio di Aidar-Mykolaivka, nella regione di Luhansk nel sud est dell’Ucraina. Gli inquirenti, dopo una segnalazione, hanno fatto irruzione nella casa e, come riportato dalla redazione de Il Messaggero, hanno trovato il piccolo incatenato in una capanna. Come spiegato dagli inquirenti, che hanno mostrato le terribili immagini, il piccolo “era incatenato come un cane” ed aveva subito lesioni fisiche i cui segni erano ben visibili sul corpo. Il padre del bambino, un 36enne che viveva con una nuova compagna di 27 anni, è stato fermato ed interrogato dagli investigatori ed ha ammesso le proprie responsabilità affermando di aver agito per “educare il figlio, il quale non ci ubbidisce e danneggia le cose“. Dopo quanto scoperto dalla polizia ucraina il bambino è stato allontanato dalla casa dove viveva e dopo i controlli del caso in ospedale molto probabilmente sarà assegnato ad un istituto per orfani. Il padre verrà privato della potestà genitoriale e sarà processato con l’accusa di abusi su minore.

Leggi anche —> Incidente drammatico: bambina di 12 anni muore sbalzata fuori dal mezzo