Tragedia sfiorata: 30enne interviene e salva bambino di un anno

0
455
Bambino auto
(foto dal web)

Una guardia giurata ha salvato un bambino di un anno abbandonato in auto sotto il sole dallo zio che pare si fosse recato in un centro commerciale per acquistare delle birre.

Una tragedia è stata sfiorata ieri pomeriggio, giovedì 27 giugno, a Gadesco Pieve Delmona, piccolo comune di circa 2mila anime in provincia di Cremona. Nel parcheggio di un centro commerciale, durante un’ispezione tra le auto parcheggiate, una guardia giurata ha notato un bambino chiuso in macchina che piangeva legato al seggiolino. Considerata l’altissima temperatura e che la macchina fosse chiusa a chiave, la guardia giurata non ha esitato ed ha sfondato il finestrino salvando il piccolo. Dagli accertamenti effettuati dai carabinieri intervenuti sul posto è emerso che il bambino di un anno era stato affidato allo zio, il quale adesso rischia una denuncia per abbandono di persone minori o incapaci.

Guardia Giurata salva bambino di un anno abbandonato in auto dallo zio

Con l’arrivo del grande caldo sono quasi all’ordine del giorno i casi di bambini abbandonati da genitori distratti all’interno delle auto che in alcuni casi sfociano in tragedie. L’ultimo in ordine cronologico si è verificato ieri, giovedì 27 giugno, ma fortunatamente il bambino non è morto grazie all’intervento di una guardia giurata che ha scongiurato la tragedia. È accaduto nel parcheggio di un centro commerciale a Gadesco Pieve Delmona (Cremona) intorno alle 15, quando, secondo quanto riportato dalla stampa locale e dalla redazione de Il Giorno, la guardia giurata, un 30enne di Sant’Agata dei Goti, ma residente a Cremona, ha notato un bambino dentro un auto chiusa a chiave. Il piccolo, legato al seggiolino, piangeva probabilmente per l’altissima temperatura all’interno dell’abitacolo, dato che all’esterno vi erano circa 37/38°. Il 30enne notando che l’auto, una Renault Scenic, fosse chiusa a chiave ed i proprietari non si trovavano ha sfondato con il gomito il finestrino del veicolo salvando il bambino ed ha chiamato i carabinieri. Il bambino, identificato in un neonato di un anno di origine cinese ma residente a Cremona, è stato accompagnato all’ospedale dai sanitari del 118 intervenuti sul posto e sembra che le sue condizioni non destino preoccupazione. Dagli accertamenti dei militari dell’Arma che indagano sul caso pare che la madre, una commerciante cinese, avesse affidato il figlio allo zio 24enne che pare abbia lasciato il piccolo per comprare delle birre nel centro commerciale. Il ragazzo adesso rischia una denuncia per abbandono di persone minori o incapaci

Leggi anche —> Tragedia in mattinata: bambino muore fantasticando sui supereroi