Al culmine di una lite spara alla compagna e rapisce la figlia

0
112
Carabinieri
Carabinieri (foto dal web)

Un uomo spara alla compagna poi rapisce la figlia di un anno e mezzo e si barrica in una baita in montagna in provincia di Sondrio. L’uomo è stato rintracciato e fermato dai carabinieri del capoluogo di provincia lombardo.  

Nella giornata di ieri, giovedì 27 giugno, i carabinieri del comando provinciale di Sondrio hanno fermato un uomo per tentato omicidio aggravato e sequestro di persona aggravato. L’uomo al culmine di una lite avrebbe sparato due colpi di pistola contro la compagna e successivamente avrebbe rapito la figlia per poi barricarsi in una baita in montagna con la piccola bambina. Raggiunto dai carabinieri che lo hanno cercato per alcune ore, dopo essere stati contattati dai vicini che avevano sentito la lite, l’uomo è stato convinto a desistere e consegnarsi.

Un uomo spara alla compagna e poi rapisce la figlia: arrestato dai carabinieri

Nella tarda serata di mercoledì alla centrale operativa del Comando carabinieri della Valtellina arriva una chiamata per segnalare una lite in famiglia in un’abitazione in una frazione di montagna di Berbenno di Valtellina, comune in provincia di Sondrio. I militari dell’Arma si precipitano sul posto e trovano una donna riversa a terra colpita da due colpi di pistola esplosi dal compagno. Soccorsa la donna, i carabinieri si sono messi subito sulle tracce dell’uomo che aveva rapito la figlia di un anno e mezzo dopo aver sparato alla compagna. Dopo una notte di ricerche, secondo quanto riportato dalla redazione de Il Giorno, i militari dell’Arma lo hanno rintracciato in una baita di montagna dove si era barricato. Al termine di una trattativa di 20 minuti, l’uomo è stato convinto a consegnarsi alle forze dell’ordine che lo hanno fermato, con un decreto emesso dal sostituto procuratore della Repubblica di Sondrio, Stefano Latorre, con l’accusa di tentato omicidio aggravato e sequestro di persona aggravato. La piccola è stata fatta visitare per gli accertamenti del caso dai sanitari che l’hanno portata al pronto soccorso dell’ospedale di Sondrio, dove si trova ricoverata attualmente anche la madre che non sarebbe in pericolo di vita.

Leggi anche —> Tragedia in mattinata: bambino muore fantasticando sui supereroi