Aston Martin: “La Rapide verrà accantonata a favore di un modello SUV”

0
89
(Image by Motor1)

La nuova moda dei SUV ha già causato più vittime nel settore automobilistico di quante se ne possa contare.

Questo tipo di veicoli stanno avendo un effetto anche su case automobilistiche di nicchia come Aston Martin, dove apprendiamo da un rapporto di ‘Motoring.com.au’ che la Rapide a quattro porte lascerà l’edificio una volta che la DBX e la Lagonda arriveranno.

In quel rapporto, il boss Aston Martin Andy Palmer ha parlato a lungo del futuro del marchio britannico, in particolare per quanto riguarda la prossima DBX. Quando debutterà alla fine dell’anno, diventerà il primo SUV Aston Martin e le aspettative sono alte. Tuttavia, Palmer spiega che la produzione per il DBX sarà tenuta sotto controllo a non più di 5.000 unità, indipendentemente dalla quantità di domanda che ci sarà. Mantenere un po’ di esclusività è parte del marchio, ma essendo un nuovo modello di “volume” per Aston Martin, c’è anche il desiderio di assicurarsi che sia costruito correttamente.

C’è anche la Lagonda, che solo di recente ha debuttato come un brillante concept di crossover. Si prevede che entrerà sul mercato nel 2023, mentre Palmer dice che la produzione di entrambi i grandi veicoli sarà limitata a 7.000 unità – 4.000 per la DBX, 3.000 per la Lagonda. Con due veicoli della gamma in grado di trasportare più di quattro persone, la Rapide, con i suoi alloggiamenti più stretti e la sua capacità di carico, non avrà più senso di esistere.

(Image by Motor1)

 

Certo, la Rapide ha resistito per quasi un decennio senza grandi cambiamenti, quindi la favolosa quattro posti è un po’ datata. Per quanto riguarda la Rapide E completamente elettrica che è stata recentemente lanciata, una Lagonda a trazione elettrica prenderà il suo posto, mentre la DBX sostituirà il modello standard a V12.

Resta da vedere se le sostituzioni funzioneranno o meno, così come la super berlina, ma di sicuro scenderà una lacrima quando l’ultima Rapide lascerà la fabbrica.