Pirelli (©Getty Images)

F1 | I team di Circus uniti contro Pirelli: ecco la loro richiesta

La riunione si terrà questo venerdì mattina al Red Bull Ring e vedrà protagonisti i boss delle scuderie di F1, la FIA e la Pirelli. Il tema di discussione saranno ovviamente le gomme in uso che sembrano non rispettare per nulla le esigenze delle squadre. La loro richiesta, infatti, è quella di reintrodurre dal Belgio a fine agosto le coperture 2018.

Tutto parte da una sola e semplice questione. Lo strapotere della Mercedes che di fatto ha già ucciso il campionato. Una supremazia secondo molti legata e dovuta proprio agli pneumatici.

Cosa potrebbe succedere – Se il voto sarà unanime, dal rientro dalle vacanze rivedremo in pista le “scarpe” 2018 con battistrada da 0,4 m, mentre verranno mantenute le mescole attuali. In sintesi, per poter apportare la modifica il fornitore unico dovrà ricevere il 70% di risposte positive, ovvero l’ok da 7 equipe su 10 come dettato dal regolamento tecnico all’articolo 12.6.1.

A votare contro sarà Stoccarda, ma pure con ogni probabilità la McLaren, che si sta dimostrando in netta crescita rispetto all’era Alonso, e la Williams, a cui conviene genuflettersi alle Frecce d’Argento. Per questo motivo il parere della Racing Point sarà fondamentale.

> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

In caso non si ottenesse la maggioranza – A quel punto il pallino passerebbe in mano alla Federazione. Tra gli argomenti sostenibili dall’organo direttivo solamente quello della sicurezza. Un problema che ad oggi non sussiste, dunque il tutto finirebbe con un nulla di fatto.

Al momento le equipe sono obbligate a scegliere le gomme con otto settimane di anticipo rispetto al GP, di conseguenza ci sarebbe il tempo utile per valutare quali portare a Spa.

Ricordiamo che i cambiamenti per il mondiale in svolgimento erano stati domandati per contrastare i fenomeni di blistering.

Chiara Rainis