Superbike, BMW ritrova il podio a Misano: ora Sykes vuole continuità

0
132
Sykes tom Superbike BMW
Tom Sykes (Getty Images)

Superbike, BMW ritrova il podio a Misano: ora Sykes spera di essere costantemente davanti.

Il Gran Premio della Riviera di Rimini 2019 Superbike ha regalato delle sorprese interessanti. Non solo la riduzione a soli 16 punti del distacco in classifica generale tra Alvaro Bautista e Jonathan Rea. Uno dei fatti più rilevanti è senza dubbio il ritorno della BMW sul podio.

In Gara 1 c’è stato il fantastico secondo posto conquistato da Tom Sykes su pista bagnata. Sarebbe stato terzo senza la caduta di Alex Lowes, ma comunque bisogna sempre dare merito ai piloti che riescono a restare in sella alle proprie moto. Il campione del mondo SBK del 2013 era partito dalla terza casella della griglia e ha poi condotto una corsa quasi solitaria. Non è riuscito a giocarsi la vittoria, però non è stato neanche insidiato dal terzo classificato (Bautista). Il podio poteva arrivare anche nella Superpole Race, ma all’ultimo giro mentre era in terza posizione Sykes è stato messo k.o. da un problema al motore della sua S 1000 RR. In Gara 2 è partito undicesimo e non è andato oltre un sesto posto che comunque non è negativo, seppur ottenuto anche grazie a delle cadute di chi era davanti.

Superbike, BMW ritrova il podio a Misano: adesso Sykes cerca continuità

Grande la gioia di Sykes sabato per il podio conquistato in Gara 1. Il segnale che il progetto BMW continua a fare progressi, le novità di motore e aerodinamica portate a Misano hanno funzionato. L’esperto pilota britannico ha meritato quel risultato: «Dire che sono solo felice sarebbe un eufemismo. Sono molto, molto felice ed è merito dei ragazzi del team BMW Motorrad WorldSBK. Abbiamo lavorato duramente e ottenuto il risultato che meritiamo. E’ stato fantastico, ho avuto ottimi feedback dalla moto».

Soddisfazione enorme sabato, ma anche un po’ di delusione domenica per il ritiro nella Superpole Race e per non aver potuto fare meglio della sesta posizione in Gara 2. Sykes è convinto che poteva fare altri due podi: «Sono stato sfortunato, potevamo fare tre podi in questo weekend. Comunque abbiamo svolto un ottimo lavoro. Se nella seconda manche fossi partito nelle prime file, invece che in quarta, avrei potuto salire nuovamente sul podio. Un peccato, ma comunque la S 1000 RR sta mostrando il suo potenziale e siamo stati consistenti a Misano. Dobbiamo continuare così».

Il campionato mondiale Superbike 2019 approderà a Donington Park il 5-7 luglio. Il circuito inglese piace molto a Tom, che lì ha fatto tre doppiette in sella alla Kawasaki (2014, 2015, 2016) e vinto Gara 1 nel 2017 (fu poi secondo in Gara 2). L’anno scorso arrivò terzo nella prima manche e sesto nella seconda. Potrebbe essere una pista favorevole per lui, vedremo se con la BMW S 1000 RR riuscirà ad essere protagonista nuovamente.

 

Matteo Bellan