Meteo Italia, temperature mai registrate: è record

caldo meteo
(Getty Images)

La settimana in corso, secondo le previsioni meteo, sarà caratterizzata da un caldo africano che abbatterà ogni record in Italia. Le regioni del centro nord saranno quelle più colpite da questa ondata di aria rovente.

Come riportato dagli esperti della redazione de ilMeteo.it, durante la settimana in corso saranno abbattuti numerosi record per quanto riguarda le temperature. Il nostro paese è entrato a tutti gli effetti nella morsa del già preannunciato caldo africano che farà schizzare i termometri.

Leggi anche —> Meteo: settimana rovente, l’Italia come in una pentola a pressione

Meteo Italia: a giugno registrato un caldo record

Sarà un caldo atipico quello che caratterizzerà la fine di questo mese. Valori ben oltre la media si registreranno su tutto il territorio nazionale, colpendo maggiormente le regioni italiane del centro nord. Neanche la notte sarà possibile tirare un sospiro di sollievo, considerato che la temperature non accenneranno a diminuire anche nelle ore dedicate al riposo. Nella giornata di oggi le colonnine di mercurio segneranno valori ben oltre la media, ma il vero picco di caldo si registrerà a partire da domani, soprattutto nelle regioni di nord ovest. Nello specifico il Piemonte sarà letteralmente aggredito dall’ondata di caldo africano il quale porterà le temperature a salire ben oltre i 40°C; sono previsti infatti picchi di 42/43°C. A patire saranno anche molte regioni del centro e la Sardegna con valori vicini ai 41°C. Forse, con molta probabilità secondo gli esperti de ilmeteo.it, a sfuggire alla critica ondata di caldo saranno le regioni del Sud. Come già premesso, i problemi maggiori si verificheranno tuttavia durante la notte. Le temperature, infatti, non accenneranno a scendere, complice anche l’elevato tasso di umidità che si registrerà in questi giorni.

Secondo le ultime elaborazioni della redazione de ilmeteo.it, tra venerdì e sabato però la struttura anticiclonica sub tropicale comincerà a perdere la sua efficacia, specie sulle regioni settentrionali dove le temperature tenderanno a diminuire. Un significativo calo delle temperature si registrerà, tuttavia, a partire da martedì 2 luglio quando il clima rientrerà nella media, con la possibilità di qualche temporale. Al sud, invece, le temperature rimarranno costanti.

Leggi anche —> METEO luglio e agosto: brutte notizie per i vacanzieri