Mattia Binotto brancola nel buio: “Dobbiamo ancora capire”

0
157
Mattia Binotto (©Getty Images)

F1 | Mattia Binotto brancola nel buio: “Dobbiamo ancora capire”

E’ evidente che al Paul Ricard le cose non siano andate come la Ferrari si aspettava. Nonostante alcuni accorgimenti portati ad hoc per il tracciato francese, la SF90 si è fatta letteralmente asfaltare dalla Mercedes senza poter neppure per un attimo alzare la testa.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Siamo contenti di tornare subito in pista perché è il modo migliore per avere un nuovo confronto e cercare di capire cosa non è andato secondo i piani a Le Castellet“, ha affermato alla vigilia del GP dell’Austria il team principal Mattia Binotto, che in poche parole ha ammesso che a Maranello si circoli ancora nella nebbia.

Al Red Bull Ring effettueremo alcuni test di verifica delle nuove componenti e cercheremo di ottenere un quadro più preciso del perché quanto avevamo portato lo scorso non ha funzionato”, ha proseguito. “Quella di Zeltweg è una pista con caratteristiche diverse da quella in cui siamo appena stati, in quanto la prima parte presenta rettilinei lunghi e frenate sul dritto mentre la seconda è più guidata, con un misto di curve a velocità bassa e medio-alta. Sono previste temperature molto elevate quindi sarà un fine settimana impegnativo dal punto di vista del raffreddamento sia del motore, sia dei freni, così come lo sarà per quanto concerne la gestione delle gomme”.

Leggi anche -> Ferrari, per inseguire la svolta ecco la retromarcia totale sul fronte tecnico

I piloti Ferrari pronti ad attaccare a Spielberg

Reduce da un deludente quinto posto Sebastian Vettel punta ovviamente ad uno slancio d’orgoglio tra i boschi della Stiria. “Su questa pista bisogna fare tutto alla perfezione sebbene sia molto corta e si giri in poco più di un minuto“, ha messo sull’avviso il tedesco. “Sarà dunque importante garantirsi una buona posizione di partenza per poter avere una gara positiva. In passato sono salito sul podio, ma ora voglio la vittoria“.

Trattandosi di un tracciato breve è fondamentale non commettere errori, soprattutto in qualifica“, ha invece evidenziato Charles Leclerc. “In Francia ho fatto molti progressi, di conseguenza cercherò di partire da lì per compiere ulteriori passi in avanti“.

Chiara Rainis