Test di accelerazione per la nuova Ford Focus ST – VIDEO

0
179
(websource)

Ford ha rilasciato un paio di video promozionali riguardanti la sua nuova Focus ST.

L’ovale blu dice che la sua nuova rivale della Volkswagen Golf GTI ha bisogno di soli 5,7 secondi per completare lo sprint da 0 a 100 km/h, quindi 0,8 secondi in meno rispetto al modello che sostituisce. Il video in calce mette alla prova questi numeri mostrando una Focus ST di pre-produzione su un tratto di strada chiuso nelle mani di un pilota professionista e con il suo ‘launch control‘ attivato.

Se avete bisogno di trasportare più cose, c’è anche una versione station wagon della Focus ST che completerà lo sprint in 5,8 secondi. Inoltre, Ford vende anche versioni diesel a basso costo delle due auto sportive, ma sono significativamente più lente nell’accelerazione iniziale. Gli ST alimentati a benzina raggiungeranno i 250 km/h rispetto alla velocità massima del diesel che arriverà a toccare un massimo di 220 km/h.

È interessante notare che Ford sostiene che la nuova Focus ST ha una migliore accelerazione in marcia rispetto alla potente Focus RS a trazione integrale della generazione precedente, ma senza entrare in nessun altro dettaglio. Sappiamo che in quarta marcia, la due volumi con il motore a benzina farà girare il motore a benzina da 50 – 100 km/h in 4 secondi in piano e in 7,3 secondi con il diesel. I numeri non sono ancora stati resi noti per la versione station wagon, ma quest’ultima dovrebbe essere un po’ più lenta a causa del suo peso maggiore.

Si tenga presente che tutte le prestazioni sopra citate si riferiscono alle Focus ST dotate di cambio manuale a sei marce. In autunno, sia la due volumi che la versione station wagon saranno offerte anche con un cambio automatico a sette marce per accontentare tutti. Entrambi incorporano il primo differenziale elettronico Ford a slittamento limitato installato in un’auto a trazione anteriore, con frizioni azionate idraulicamente per inviare fino al 100% della coppia alla ruota per una migliore trazione per ridurre il temuto sottosterzo.