Katia Follesa in ospedale, il toccante messaggio: “Il mio cuore richiede coccole”

0
1051

katia follesa ospedale

Katia Follesa in ospedale, l’attrice pubblica una foto e un toccante messaggio che commuove i fans: “Il mio cuore richiede coccole”.

Con una foto in cui sfoggia comunque il suo sorriso, Katia Follesa annuncia ai fans il ricovero in ospedale. L’attrice ha anche scritto un lungo post su Instagram per spiegare i motivi del ricovero commuovendo tutti i suoi followers che le stanno augurando di rimettersi il prima possibile.

Katia Follesa in ospedale, il messaggio ai fans: “Il mio cuore richiede coccole. Ora ha un motore da Formula 1”

Nel 2006, Katia Follesa ha scoperto di soffrire di cardiomiopatia ipertrofica, patoogia che la costringe ad essere costantemente sotto controllo medico. Dopo averlo scoperto, in un’intervista rilasciata ai microfoni del Corriera della Sera dichiarò: “Il mio cuore è malato, l’ho scoperto nel 2006. Quel giorno ero in macchina, stavo guidando, quando improvvisamente mi si è appannata la vista e, non so come dire, non sentivo più il cuore“.

Oggi, con una foto pubblicata su Instagram, ha spiegato ai fans di trovarsi presso l’ospedale di San Donato ringraziando tutti i medici ed infermieri che si stanno occupando di lei.

“La vera preoccupazione è il mio naso. È che sono a digiuno da due giorni. Grazie infinite al Gruppo Ospedaliero di San Donato, un Presidio di ricerca eccellente che mi tiene a bada e che mi fa vivere al meglio la mia vita! Attraverso la ricerca ho imparato molte cose soprattutto a prendermi cura di me in particolare del mio cuore che ogni tanto richiede coccole! Grazie alla dottoressa del mio cuore la cardiologa Serenella Castelvecchio, al Dott. Lorenzo Menicanti, il cardiochirurgo più affascinante della terra e al Professor Carlo Pappone, luminare dell’aritmologia che ha elaborato il mio cuore con un motore da Formula 1! Il tempo di mangiare qualcosa e mi rialzo! Onorata di rappresentare il Gruppo Ospedaliero di San Donato”.

Visualizza questo post su Instagram

La vera preoccupazione è il mio naso è che sono a digiuno da due giorniiiiiiii…… Grazie infinite al Gruppo Ospedaliero di San Donato un Presidio di ricerca eccellente che mi tiene a bada e che mi fa vivere al meglio la mia vita! Attraverso la ricerca ho imparato molte cose soprattutto a prendermi cura di me in particolare del mio cuore che ogni tanto richiede coccole! Grazie alla Dottoressa del mio cuore la Cardiologa Serenella Castelvecchio, al Dott. Leorenzo Menicanti il Cardiochirurgo piu affascinante della terra e al Professor Carlo Pappone, luminare dell’aritmologia che ha elaborato il mio cuore con un motore da Formula 1!!! Il tempo di mangiare qualcosa e mi rialzo! Onorata di rappresentare il Gruppo Ospedaliero di San Donato. #gsdfoundation #ricera

Un post condiviso da Katia Follesa (@katioska76) in data: