caldo africano consigli
Consigli su come difendersi contro il caldo africano – FOTO: istock

Il caldo africano è arrivato e si sta facendo sentire con giornate opprimenti ed temperature molto alte. Possiamo trovare scampo con qualche accorgimento.

L’estate è arrivata e con essa il gran caldo africano che caratterizzerà i prossimi mesi. Gli esperti ritengono che le alte temperature permarranno almeno fino a settembre inoltrato. Questo significherà il dover fare per forza di cose i conti con una colonnina di mercurio che in alcune ore della giornata può arrivare anche alquanto vicino ai 40°, specialmente in determinate condizioni. Ed in tanti erroneamente si attaccano a climatizzatori ed aria condizionata per trovare un pò di scampo dall’afa. Di frequente capita anche di sentirsi spossati e stanchi, per non dire assonnati, nelle ore in cui il caldo picchia più forte. Gli esperti consigliano come sempre di evitare di uscire nella fascia critica della giornata, che va dal mattino inoltrato fino al primo pomeriggio. Inoltre occorre vestire leggero e comodo. Se si sta in casa, le tapparelle andrebbero tenute chiuse per metà, meglio ancora per tre quarti, in modo da tenere gli ambienti all’ombra e più freschi, oltre che esposti al fresco delle correnti dove possibile.

LEGGI ANCHE –> Truffa dello specchietto, ma non solo: ora attenti alla donna senza mutande

Caldo africano, i trucchetti per limitare disagi

Tra i consigli che vengono forniti con maggiore frequenza c’è anche quello di bere molto, un consiglio rivolto in particolar modo ai bambini ed agli anziani. Andrebbero assunti in tal senso almeno 2 litri di acqua al giorno. Ventilatori e condizionatori si possono usare per trovare sollievo, ma con moderazione. Specialmente nel caso dei secondi sarebbe meglio non creare troppa differenza tra l’esterno e l’interno. Tanto per fare un esempio pratico, è sbagliatissimo scegliere una temperatura di 20° o anche inferiore quando all’esterno ce ne sono 30 o più. In questo modo si viene a creare uno shock termico che porta solo controindicazioni per la nostra salute. Tra le più comuni c’è il raffreddore. Riguardo al vestiario, prediligiamo abiti di lino o di cotone e che facciano traspirare la pelle. Meglio scegliere poi quelli di colore chiaro, che riflettono meglio il calore rispetto a quelli scuri. E sempre meglio prediligere quelli non aderenti, attillati e sintetici, che subito si appiccicano addosso accentuando la sensazione di caldo opprimente ed il sudore.

LEGGI ANCHE –> Maddalena Corvaglia, l’ex velina con una parrucca mora: i fans la deridono – FOTO

Cosa mangiare per stare più freschi

Quando sappiamo di dover trascorrere un periodo più o meno lungo all’esterno è consigliabile cercare saltuariamente riparto all’ombra senza attendere troppo. Oppure avvalerci di un cappello. Una mano ce la possono dare anche le piante, che sono in grado di attuare un ‘riciclo’ dell’aria purificando quella dei vari ambienti. Anche le abitudini alimentari sono in grado di darci sollievo contro il caldo. Consumiamo frutta e verdure fresche di stagione, meglio se crudi poiché conserveranno tutte le loro proprietà nutritive ed apporteranno un sollievo maggiore. Ghiaccioli alla frutta poi rappresentano la merenda ideale quando il solleone si fa sentire. Ed una doccia sotto acqua tiepida è poi la soluzione ideale per eliminare ogni traccia di sudore. Da evitare quella fredda sempre per un discorso di eccessivi sbalzi di temperatura e per far disperdere più efficacemente il calore.