F1 | Bottas ormai alla deriva. Il boss Toto Wolff lo bacchetta

Il suo campionato era partito con tutte le buone premesse del caso vista la vittoria al pronti via in Australia e un passo negli appuntamenti appena successivi del tutto simile a quello dell’ingombrante compagno di box Lewis Hamilton, ed invece qualsiasi speranza iridata di Bottas si è completamente azzerata non appena l’inglese ha cominciato ad inanellare un successo dietro l’altro raggiungendo quota 6 in 8 appuntamenti finora disputati.

Un traumatico ritorno alla realtà che deve aver particolarmente demotivato e offuscato il driver di Nastola, ormai soltanto un passeggero della potente W10 e incapace di dare anche solo un guizzo per infastidire Ham.

Se avesse indovinato la partenza nelle recenti gare avrebbe vinto almeno in due occasioni e lui lo sa“, la frecciata lanciata dal direttore Mercedes Toto Wolff. “Diciamo che avrebbe bisogno di un buon weekend per riavvicinarsi al team-mate e impedirgli di scappare via con il mondiale“.

> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Valtteri ha dimostrato di avere un gran passo sul giro secco e dallo scorso anno ha fatto un enorme progresso in questo senso, tuttavia deve ancora migliorare nella gestione delle gomme. In alcune piste si è rivelato competitivo alla pari o più di Lewis, ma solo in quelle dove il consumo delle posteriori era ridotto, ciò significa che deve cambiare stile di guida. Ovviamente non sarà facile, ma ha le abilità per farlo“, il consiglio che sa di strigliata.

Dal canto suo, il #77, anche al termine del GP di Francia, che lo ha visto tagliare il traguardo al secondo posto con un distacco di 18”  ha dovuto riconoscere la superiorità del 5 volte iridato.

E’ stato molto forte e costante in corsa, così come in qualifica, tuttavia non è imbattibile. Ha saputo amministrare bene le coperture e grazie a questo si è costruito il margine. Per quanto mi riguarda dovrò soltanto lavorarci su“, ha affermato il 29enne.

Chiara Rainis