Takaaki Nakagami
©Getty Images

MotoGP, Takaaki Nakagami punta alla Honda ufficiale

Il pilota della LCR Takaaki Nakagami ha concluso sei gare nella Top 10 in questa stagione 2019 della MotoGP. Solo a Le Mans il pilota giapponese non ha visto la bandiera a scacchi, ma due settimane dopo la Mugello ha messo a segno un 5° posto che ha lasciato il segno, il miglior risultato in classe regina dopo il 6° posto a Valencia nel 2018.

Con un contratto in scadenza nel 2019 e ancora da rinnovare, i risultati remano a favore del rider LCR. “La gara del Mugello è stato un Gran Premio di casa per il team. Naturalmente, questo significa che il pilota avverte una certa pressione in più, ma anche la motivazione.Abbiamo avuto il weekend molto a cuore, quindi sono molto contento di questa gara”, ha confessato Nakagami a Motorsport-Total.com.

A Barcellona si è ripetuto con un ottavo posto che lo proietta in ottava piazza in classifica, con 6 punti in più rispetto al compagno di squadra Cal Crutchlow (decimo) e al neo arrivato Jorge Lorenzo. A destare un certo clamore il fatto che Nakagami abbia a disposizione una Honda RC213V 2018. Solo nel test ufficiale di lunedì in Catalunya ha potuto provare il prototipo 2019 ed è stato subito veloce. Adesso non resta che mettere nero su bianco sul contratto: “Nulla è certo al 100%, ma credo di avere ottime possibilità. Finora i risultati sono stati abbastanza buoni, ovviamente questo aiuta”. Il 27enne non è sorpreso dal suo aumento delle prestazioni: “Sapevo che nel mio secondo anno di MotoGP dovevo essere costantemente tra i primi 10. Ho una moto vecchia di un anno, ma mi sentivo molto più a mio agio fin dall’inizio, quindi l’opportunità era lì e l’abbiamo usata. ”

Il collega Marc Marquez elogia i progressi di Nakagami. “Lui è molto migliorato ed è sicuramente pronto a prendere una moto ufficiale. Questo è anche il desiderio della Honda. Come produttori giapponesi vogliono un pilota giapponese”.