Marco Vannini
Marco Vannini (foto dal web)

Vannini, grazie ad un’intercettazione arriva la svolta

Il caso Vannini non è stato ancora archiviato e ci sono degli importanti risvolti: dopo che l’ex comandante della stazione dei carabinieri di Ladispoli è stato indagato per favoreggiamento è falsa testimonianza, la procura di Civitavecchia torna su Federico Ciontoli, il figlio di Antonio, condannato per aver sparato al figlio nel maggio del 2015. Dunque è stato fatto un nuovo giro di convocazioni e nell’inchiesta bis è rientrata Viola Giorgini, la fidanzata di Federico, che era presente nella casa nella sera della terribile tragedia. Il motivo per cui è stata interrogata è per spiegare il motivo dell’intercettazione registrata in caserma alla fine del 2015 in cui diceva “ti ho coperto le spalle”.

Sono indagati tutti i membri della famiglia Ciontoli ma rimane il dubbio su Viola: perché avrebbe sussurrato al suo ragazzo una frase del genere? Cosa voleva dire? LE coincidenze in questo caso sono davvero troppo troppe ed è difficile per la gente non pensare che Federico abbia a che fare in l’omicidio del ragazzo: piano piano tutti i nodi stanno venendo a lui pettine e ogni dubbio si sta sciogliendo. La frase è inequivocabile e non si attendono altro che altre prove più schiaccianti.