Per parecchi anni aveva lavorato come autotrasportatore e attualmente stava cercando lavoro perchè disoccupato.

E’ la triste storia di Antonio ‘Tony’ Ferrante, 38enne originario della provincia di Foggia. Il ragazzo è morto lo scorso 17 giugno in un terribile schianto accaduto in via Volpiano, sulla provinciale 40 a San Benigno Canavese nella provincia di Torino.

Il suo mezzo, un  Kawasaki Ninja si è scontrato per cause che devono essere ancora accertate  con un motocarro Piaggio Porter. Per il motociclista non c’è stato nulla da fare nonostante l’intervento del personale del 118.

Molto Appassionato di sport, per gli amici era il ‘bomber’, viveva a Volpiano con sua mamma. Amava anche il ciclismo e il tennis.

“Non ci sono colori, non ci sono bandiere, c’è solo un grande dolore che unisce tutti… Tony Ferrante, che la terra ti sia lieve. L’Asd Calcio Leini si stringe al dolore della famiglia con il solo persiero che tu possa segnare un’infinità di goal in Paradiso. Ciao bomber…”.

“Grandissimo lottatore in campo, sguardo severo e ghigno sdrammatizzante anche nelle sfide più complicate, Tony Ferrante lascia un segno indelebile nelle persone che lo hanno amato e in tutti noi”.

Questi i messaggi di orgoglio.