Uomo sfonda ingresso della stazione e poi picchia madre e sorella: arrestato

Carabinieri
Carabinieri (foto dal web)

Un uomo di 44 anni è stato arrestato dopo aver sfondato con la propria auto la porta d’ingresso della stazione di Ciampino e poi per essere tornato a casa e aver picchiato madre e sorella.

Un uomo di 44 anni ha seminato il panico nel comune di Ciampino, Roma, prima sfondando con la propria auto la porta d’ingresso della stazione e poi per aver guidato sotto i fumi dell’alcol fino a casa dove avrebbe aggredito la sorella e la madre 85enne.

Uomo terrorizza la stazione di Ciampino e poi picchia madre e sorella

È stato arrestato l’uomo che, sotto effetto dell’alcool, ha terrorizzato l’intero comune di Ciampino a bordo della propria vettura. Il 44enne è stato bloccato dai militari della sezione Radiomobile della locale Compagnia, con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato, percosse e minaccia aggravata. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine per reati d’altro genere come ricettazione, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e guida in stato d’ebrezza, nella giornata di ieri avrebbe commesso l’ennesima violazione al codice penale. Alla guida della propria auto avrebbe, in evidente stato d’ubriachezza, sfondato letteralmente la porta d’ingresso della stazione di Ciampino nel tentativo di farvi ingresso. In fuga, l’uomo si sarebbe recato subito dopo presso la propria abitazione situata nelle vicinanze. Una volta giunto in casa avrebbe percosso la madre di 85 anni e la sorella di 55 con lui conviventi. Sottoposto ad un forte stato d’agitazione, l’uomo avrebbe poi tentato di compiere un insano gesto sporgendosi dal balcone di casa.

Lo scompiglio causato dall’uomo non è passato inosservato sicché alcuni passanti hanno immediatamente contattato le forze dell’ordine, sopraggiunte sui luoghi. Il 44enne, ha inveito contro i militari, arrivando perfino a scagliargli contro alcuni oggetti in vetro e dei barattoli di vernice, causando il danneggiamento di alcune auto parcheggiate. Grazie ad un’azione di convincimento da parte dei Carabinieri, l’uomo ha poi desistito dai suoi intenti ed è stato ricoverato presso il reparto di psichiatria dell’Ospedale Santa Scolastica di Cassino, ivi trasportato dagli operatori del 118 giunti sul luogo.

I militari, a seguito di una perquisizione, hanno rinvenuto all’interno dell’abitazione una carabina a gas, tipo Winchester marca Walther, calibro 4,5. L’arma è stata sequestrata insieme ad un coltello utilizzato per minacciare il vicino di casa.   Il 44enne considerati i fatti è stato arrestato ed al momento si trova piantonato presso il reparto di psichiatria; ad attenderlo un giudizio per direttissima che, per disposizione di legge, dovrà tenersi nelle prossime 48 ore.

Leggi anche —> Data in pasto ai maiali, arriva la svolta nel caso Virginia Mihai