Incidente mamma morta
La ragazza morta nell’incidente – FOTO: Facebook

Una giovane madre di famiglia di soli 29 anni è morta per via di un assurdo incidente stradale. Non è stato possibile fare niente per salvarla.

Un grave incidente stradale è costato la vita ad una ragazza di 29 anni. Il fatto è accaduto ad Afragola, in provincia di Napoli, nei pressi del centro commerciale Ipercoop, sul sempre molto frequentato Asse Mediano. Fatale alla giovane è stata la caduta in strada di un pesante quantitativo di patate da parte di un camion che precedeva la vittima, la quale stava viaggiando a bordo della sua Fiat 500. Lei era originaria di Forchia, un piccolo paese situato in provincia di Benevento, e pare fosse anche mamma di un bimbo piccolo. Il luogo dell’incidente è stato raggiunto da ben sette pattuglie della Polizia Stradale, sia di Napoli che di Nola. Secondo la ricostruzione effettuata dai rilievi svolti dalle forze dell’ordine, il mezzo pesante stava viaggiando con un quantitativo di merce ben oltre il limite consentito.

LEGGI ANCHE –> Ragazza morta di leucemia, condannati i genitori: “Non la fecero curare”

Incidente, grossi disagi nelle ore successive

Questo ha portato il camion a perdere il proprio carico, che si è riversato sull’opposta corsia di marcia. E proprio quando è sopraggiunta la ragazza, che è rimasta schiacciata. Ne sarebbe seguita anche una carambola che ha coinvolti altri veicoli. L’incidente ha causato forti rallentamenti tra le uscite Acerra-Corso Italia ed Afragola-Ipercoop, con anche un considerevole incolonnamento dovuto alla presenza di curiosi tra l’allacciamento con l’A1 Roma-Napoli e l’uscita Afragola-Ipercoop. Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi, parla di “tragedia annunciata” dando notizia di quanto successo sui social.

“Trasporti pericolosi, una triste costante”

“Una ragazza di 29 anni è morta dopo che la sua auto è stata travolta da un carico di patate, perso da un camion che procedeva in direzione opposta. L’incidente è avvenuto sull’Asse mediano nel tratto tra Afragola e lo svincolo autostradale dell’A1. Avremmo preferito avere torto ma è successo quello che temevamo, cioè che un trasporto effettuato in maniera pericolosa avesse potuto provocare un incidente mortale. Quel momento, purtroppo, è arrivato. Dopo mesi di denunce non possiamo che invocare un giro di vite, occorre che le forze dell’ordine contrastino con la massima determinazione il fenomeno”.

LEGGI ANCHE –> Cesare Cremonini, “due di picche all’ex velina poi va in vacanza con un’altra”