Cesare Cremonini, “due di picche all’ex velina poi va in vacanza con un’altra”

Cesare Cremonini velina
Cesare Cremonini, misterioso gossip che riguarda una ex velina – FOTO: Instagram

Gossip Cesare Cremonini velina: il cantante avrebbe respinto una vecchia conoscenza mora di ‘Striscia la Notizia’ in favore di un’altra con cui sarebbe al mare in Sardegna.

È sorto un gossip relativo a Cesare Cremonini nelle ultime ore. L’ex frontman dei Lunapop, da anni sulla cresta dell’onda come solista, avrebbe dato un due di picche in piena regola ad una ex velina di ‘Striscia la Notizia’. Ed a lei avrebbe preferito una certa Martina, con la quale pare sia andato in Sardegna per le vacanze estive che trascorrerà in barca. Di questa velina delusa non si conosce nulla se non il particolare dettaglio che la vuole mora. Poi si ignorano i dettagli più salienti come nome e cognome o anche semplicemente il periodo di militanza all’interno del programma di Antonio Ricci.

LEGGI ANCHE –> Non è la D’Urso, Morgan: “Io iniziato alla droga da Asia Argento”

Cesare Cremonini velina, voci ancora tutte da confermare

Di questa curiosa vicenda che coinvolgerebbe Cesare Cremonini ha parlato il settimanale ‘Chi’. Nessuna ipotesi per ora su chi possa essere lei. La notizia va presa con le molle. Intanto per il cantante è un periodo davvero bello, tra pienone ai concerti ed ospitate in diversi programmi radio e tv. Ora però è tempo di pensare alle vacanze, e si spera che lui stesso possa lasciare degli indizi sui suoi profili social personali.

LEGGI ANCHE –> Antonella Clerici, gli scatti che fanno infuriare i fans: “Non hai rispetto” – FOTO

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Buona serata dagli studi #MilleGalassie! 😉🏎🏁 Il ciuffo dice che farò tardi stanotte qui. 🎶

Un post condiviso da cesarecremonini (@cesarecremonini) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un giorno vi ho detto che per scrivere Robin alla mia età ho rischiato di farmi molto male e che volevo starci lontano per qualche tempo. Mi hanno regalato un libro oggi (sembra essere bellissimo) e questo mi ha fatto pensare a quei momenti. Ho una mia foto non pubblicabile di quel periodo in cui ho rischiato di annegare. Il libro si chiama in Acque Profonde, David Lynch.

Un post condiviso da cesarecremonini (@cesarecremonini) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Buongiorno! Special one of mine. #SanSiro #Robin Come mai sono venuto stasera? Bella domanda Se ti dicessi che mi manca il tuo cane, ci crederesti? Che in cucina ho tutto tranne che il sale, me lo daresti? C’ho una spina in gola che mi fa male, fa male, fa male Fammi un’altra domanda Che non riesco a parlare Quel che vorrei dirti stasera è Non ha importanza È solo che a guardarti negli occhi mi ci perdo Quando il cielo è silenzioso mi nevica dentro Se giurassi di dormire con te e non toccarti, toccarti, toccarti Ma certo Vuoi dormire col cane Sai quanta gente ci vive coi cani E ci parla come agli esseri umani Intanto i giorni che passano accanto li vedi partire come treni Che non hanno i binari, ma ali di carta E quanti inutili scemi per strada o su Facebook Che si credono geni, ma parlano a caso Mentre noi ci lasciamo di notte, piangiamo E poi dormiamo coi cani Ti sei accorta anche tu, che siamo tutti più soli? Tutti col numero dieci sulla schiena, e poi sbagliamo i rigori Ti sei accorta anche tu, che in questo mondo di eroi Nessuno vuole essere Robin È certo che è proprio strana la vita, ci somiglia È una sala d’aspetto affollata e di provincia C’è un bambino di fianco all’entrata che mi guarda e mi chiede perché Perché passiamo le notti aspettando una sveglia Ci prendiamo una cotta per la prima disonesta Complichiamo i rapporti come grandi cruciverba E tu mi chiedi “perché?” Fammi un’altra domanda Che non riesco a parlare Sai quanta gente sorride alla vita e se la canta Aspettando il domani Intanto i giorni che passano accanto li vedi partire come treni Che non hanno i binari, eppure vanno in orario E quanti inutili scemi per strada o su Facebook Che si credono geni, ma parlano a caso Mentre noi ci lasciamo di notte, piangiamo E poi dormiamo coi cani Mentre noi ci lasciamo di notte, piangiamo E poi dormiamo coi cani Mentre noi ci lasciamo di notte, piangiamo E poi dormiamo coi cani Ti sei accorta anche tu, che siamo tutti più soli? Tutti col numero dieci sulla schiena, e poi sbagliamo i rigori Ti sei accorta anche tu, che in questo mondo di eroi Nessuno vuole essere Robin Come mai sono venuto stasera? Come mai sono venuto stasera? Bella domanda

Un post condiviso da cesarecremonini (@cesarecremonini) in data: