Superbike, Ducati accelera per il rinnovo di Bautista

Alvaro Bautista Superbike Ducati
Alvaro Bautista (©Getty Images)

Superbike, Ducati accelera per il rinnovo di contratto di Bautista.

Inutile girarci intorno, senza Alvaro Bautista la Ducati non avrebbe vinto nessuna gara nel campionato mondiale Superbike 2019. A fare la differenza è stato il pilota spagnolo, arrivato dalla MotoGP e subito in grado di dominare con la nuova Panigale V4 R.

Ha vinto le prime undici manche consecutive della stagione, prima dello stop a Imola. Poi a Jerez è tornato a vincere Gara 1 e Superpole Race, cadendo in Gara 2 mentre stava dominando ancora. Il 34enne rider castigliano è già nella storia del WorldSBK e ci entrerà ulteriormente a fine anno, quando probabilmente il titolo sarà suo. Difficile immaginare che Jonathan Rea con la Kawasaki riesca a soffiargli la corona iridata, anche se un quattro volte campione del mondo non va mai sottovalutato.

Superbike, Aruba Ducati vuole tenere Bautista: contatti avviati per il rinnovo

La considerazione nei confronti di Bautista è aumentata con il suo approdo vincente in Superbike. Ai tempi della MotoGP era considerato un buon pilota, ma i riflettori erano ovviamente puntati su altri colleghi. Certamente l’exploit in sella alla Ducati ufficiale, quando sostituì Jorge Lorenzo nel GP d’Australia 2018, attirò su di lui molti complimenti. Concluse la gara di Phillip Island al quarto posto, sorprendendo. Tuttavia, non riuscì a trovare una sella per restare nella top class del Motomondiale è si è trasferito.

L’approdo nel team Aruba Ducati nel campionato SBK si è rivelato una scelta azzeccata. Finalmente può vincere e far vedere il proprio valore. Il suo contratto scade nel 2019 e la casa di Borgo Panigale intende rinnovarlo. Non ci si può far sfuggire un pilota come lo spagnolo.

Stefano Cecconi, patron di Aruba, ai microfoni di Speedweek ha confermato che la trattativa è in corso: «Non c’è motivo per Alvaro di cercare qualcosa di diverso dopo quest’anno, è contento di noi. Stiamo negoziando con lui, ma non so quante altre offerte abbia sul tavolo. Spero in un sì questo mese. Non è chiaro se le nuove moto degli altri costruttori avranno successo la prossima stagione. Lui sa che può vincere sulla Ducati». Si era parlato di un interessamento della Honda, che nel 2020 porterà in pista una nuova per cercare di rilanciarsi nel WorldSBK dopo diversi anni deludenti. Sarebbe una scommessa rischiosa per Bautista, che alla fine dovrebbe restare con Ducati.

 

Matteo Bellan