MotoGP, Andrea Dovizioso: “Battere Marquez? Si può fare…”

0
290
Andrea Dovizioso
Getty Images

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Battere Marquez? Si può fare…”

Ad Assen non potranno esserci margini di errore per Andrea Doviziosp. Non sarà un circuito su misura della Ducati, ma con la GP19 niente è impossibile per i piloti in rosso. La caduta del Montmelò mette una certa pressione sul team di Borgo Panigale e sul vicecampione del mondo, ma mai come in questo momento c’è bisogno di mantenere i nervi ben saldi e proseguire il lavoro di perfezionamento della Desmosedici.

Alcune novità testate nel test di lunedì potrebbero apportare già dei piccoli passi avanti. Ma servirà anche un pizzico di buona sorte per poter sperare di compiere il sorpasso in classifica su Marc Marquez, ora distante 37 punti. “Non è facile fare molti punti su Marc Márquez, ma non è impossibile. Tutto può succedere nel nostro sport. Siamo forti e lavoriamo molto duramente”, ha detto Andrea Dovizioso prima di lasciare il Montmelò.

Dovizioso pronto alla sfida di Assen

Ancora 12 Gran Premi, nulla è perduto anche se la strada si fa in salita. Ci sono due sfide prima della pausa estiva, Assen e il Sachsenring, Due tracciati pro-Marquez, in particolare quello tedesco, ma dove Andrea Dovizioso è chiamato a due prove magistrali per andare in vacanza con più ottimismo. “Le prossime due gare non sono le migliori per noi, ma in questa stagione mi sento meglio sulla maggior parte delle piste. Penso che possiamo essere competitivi anche ad Assen”, ha commentato il forlivese. “È una strana Coppa del Mondo, ci sono molti piloti veloci e questo può creare un gran casino. Se guardi le sessioni di allenamento, sembra che Rins o Quartararo potrebbero ottenere un grande vantaggio. Tutto può succedere”.

Nel box Ducati non manca l’esperienza per gestire certe situazioni e l’apporto di Danilo Petrucci potrebbe rivelarsi fondamentale per rimettersi sulla retta via iridata. “Dalla nostra parte abbiamo ancora molta esperienza su come dobbiamo gestire la gara. Abbiamo avuto la possibilità di lottare per la vittoria o il podio – ha concluso Andrea Dovizioso – perché lavoriamo a modo nostro durante le sessioni di prove”.