Michele Pirro (Foto Ducati)
Michele Pirro (Foto Ducati)

Sbk | Pirro, il collaudatore Ducati pronto per il ritorno in Superbike

Michele Pirro torna nel Mondiale Superbike. Non a tempo pieno (almeno per ora) ma come wild card, eccezionalmente questo weekend per la tappa di casa a Misano. Merito dell’accordo che il collaudatore della Ducati ha trovato con il team satellite Barni, che dunque in quest’occasione schiererà due Panigale V4R, una per Pirro e l’altra per il pilota titolare della squadra Michael Ruben Rinaldi.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

C’è grande attesa per questo rientro, che arriva a ben quattro anni di distanza dalla sua ultima apparizione nel campionato dedicato alle derivate di serie: quella volta corse a Jerez come supplente (per infortunio) nel team ufficiale di Borgo Panigale, portando a casa due arrivi tra i primi sette. “Non vedo l’ora di iniziare questa gara perchè con il Barni Racing Team e con Marco Barnabò era da tanto tempo che stavamo lavorando a questo progetto”, racconta il tester della Rossa e campione italiano in carica di Superbike. “Siamo riusciti a realizzarlo e io mi sento pronto. Ora si fa sul serio, è arrivato il momento di scendere in pista e, come faccio sempre, darò il massimo sulla moto. Voglio divertirmi, far divertire i tifosi, che mi aspetto molto numerosi, e voglio regalare al team il miglior risultato possibile”.

Sui suoi obiettivi, dunque, Pirro resta comprensibilmente realista, nonostante ci siano diversi elementi che possono far ben sperare in una sua prestazione positiva a domicilio (pur essendo nato a San Giovanni Rotondo, infatti, Michele è romagnolo d’adozione, visto che vive a Cesena). A partire dal fatto che questa moto, la Panigale V4R, l’ha di fatto sviluppata lui nel ruolo di collaudatore, dunque la conosce a menadito. Quello che gli manca è il ritmo della gara: ha infatti poche occasioni per correre durante la stagione, soprattutto in MotoGP. Nella sua ultima apparizione, comunque, come wild card nel Gran Premio d’Italia al Mugello, ha portato a casa il settimo posto, suo miglior risultato sull’asciutto da quasi due anni. Quanto a Misano, invece, ci ha già corso in Sbk in sella alla Panigale nel 2015, ottenendo un ottavo posto come miglior risultato.