Marc Marquez
Marc Marquez (Getty Images)

MotoGP | Marc Marquez: “Lorenzo motivante? No sono spinto dalla voglia di vincere”

Marc Marquez è sempre più padrone della MotoGP. Il rider spagnolo, in seguito anche all’incidente avvenuto tra Lorenzo, Vinales, Rossi e Dovizioso durante l’ultimo GP ha preso il largo nella classifica iridata anche in questa annata mettendo seriamente gli occhi su quello che potrebbe essere il suo 8° titolo.

Come riportato da “Marca”, Marc Marquez ha così dichiarato in merito a questa stagione: “Odio chi dice che è già tutto fatto perché ci sono ancora 12 gare. Può accadere di tutto come abbiamo visto nell’ultimo weekend. Dobbiamo approfittare di questo momento. Cercherò di gestire questi 37 punti di vantaggio nel modo migliore. Non dovrò cambiare strategia, devo soffrire quando c’è da farlo come fatto sinora. Al momento sono al comando, ma c’è sempre il fattore umano. Dobbiamo continuare con la stessa intensità. Poi c’è il pericolo infortuni e in quel caso meglio toccare ferro”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Marquez contento della Honda

Il rider spagnolo ha poi proseguito: “Ogni anno si imparano sempre cose nuove. Sono arrivato in MotoGP a 20 anni e ora ne ho 26 sto maturando giorno dopo giorno sia tecnicamente che a livello personale. In Honda lavoriamo tanto per avere la migliore moto, abbiamo alcuni punti deboli e altri forti, al momento però è una moto molto completa, inoltre mi sento molto apprezzato in Honda“.

Marc Marquez ha poi parlato dei prossimi appuntamenti: “Ad Assen bisognerà fare attenzione perché Yamaha e Suzuki vanno molto bene lì. Tra i candidati per il titolo quello più accreditato sembra essere Dovizioso perché è quello più costante. A Barcellona è successo quello che è successo, ma non per un suo errore. Rins e Quartararo, invece, sono quelli che vedo più veloci in questo momento”.

Il rider iberico ha anche parlato del suo compagno di team: “Credo che a Jorge il desiderio non manca. L’errore di domenica è stato causato anche dalla voglia di stare davanti. Le motivazioni non gli mancano, il suo ego è quello che lo fa uscire da queste situazioni, è il suo punto di forza. Quando ero più giovane ero motivato dall’avere un compagno forte, ma ora la mia motivazione è vincere il Mondiale. Avere qualcuno accanto forte ti aiuta, puoi confrontare i dati e in pista è il tuo primo avversario”.

Infine Marc Marquez ha così concluso: “Mio fratello Alex in questo momento sembra in un grande momento di forma. Andare in MotoGP non è consigliabile ora, ma sta dimostrando di avere il livello per farlo”.

Antonio Russo