Alberto Puig
Alberto Puig (Getty Images)

MotoGP, Alberto Puig: “Marquez avrebbe vinto anche senza incidente”

Dopo sette gare Marc Márquez guida la classifica generale a +37 punti sul diretto inseguitore Andrea Dovizioso, grazie a quattro vittorie e due secondi posti. Il suo compagno di squadra, Jorge Lorenzo, continua il suo lavoro di adattamento alla Honda, e con l’incidente causato involontariamente in Catalunya ha spianato la corsa al titolo del compagno di team.

Alberto Puig, team manager Repsol Honda, ha detto a chiare lettere che il fenomeno di Cervera avrebbe vinto anche con i suoi principali rivali in pista. “La strategia consisteva nel cercare di impostare un buon passo, mantenerlo e vedere come le prestazioni del pneumatico influenzassero i tempi sul giro. Marc [Márquez] ha scelto bene le gomme e penso che la sua gara sarebbe stata un successo con o senza l’incidente”. Su Jorge Lorenzo Puig si dice dispiaciuto per quanto successo, ma per la prima volta dall’inizio del campionato è apparso molto competitivo: “Peccato per la caduta, forse è stata la prima volta dell’anno che lo abbiamo visto guidare veloce. Ma sfortunatamente ha fatto un errore. La curva 10 è molto stretta ed è molto difficile entrare nei primi giri con tutti i piloti così vicini. Non poteva evitare il contatto ed è un peccato. Ci dispiace per lui, ma ovviamente anche per Rossi, Dovizioso e Viñales. Chiedo scusa a tutti loro e ai loro team. Queste sono le gare e queste situazioni possono accadere. È successo a tutti noi in passato. A nessuno piace cadere”.

Ancora una volta nel box Repsol si vive una gara dal doppio volto, con Marquez vincente e Lorenzo ancora alla ricerca di un’armonia in sella alla RC213V. “Jorge si è scusato rapidamente quando la televisione lo ha intervistato durante la gara. Si è scusato con i suoi compagni di squadra – ha concluso Alberto Puig – e dopo la gara è andato ai box di Yamaha e Ducati per esprimere il suo rammarico e scusarsi personalmente”.