Futuro Mercedes, Bottas a rischio. Ocon bussa alla porta

0
138
Esteban Ocon (©Getty Images)

F1 | Futuro Mercedes, Bottas a rischio. Ocon bussa alla porta

Per adesso il suo lavoro è circoscritto al simulatore della scuderia Stoccarda, o al massimo a fare la comparsa ai box durante i weekend di gara, in realtà il vero obiettivo di Esteban Ocon, già dal 2020 è quello di rientrare in F1 da titolare, e quale migliore occasione da sfruttare del momento di calo di Valtteri Bottas?

Sì, perché se in avvio di campionato il finlandese era parso un pilota nuovo, più determinato, battagliero, molto veloce e capace di mettersi alle spalle senza troppa fatica lo scomodo compagno di squadra Hamilton , da qualche GP a questa parte è tornato a piombare nell’anonimato. Uno stato che, se dovesse proseguire, potrebbe fare il gioco del francese.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il mio target e quello del mio management è di consentirmi di rimettermi al volante il prima possibile“, ha confidato ad Autosport il 22enne. “Anche il boss del team Toto Wolff si sta dando da fare per trovarmi una soluzione per il prossimo anno. In pratica le discussioni sono già cominciate. Spero davvero che possa arrivare a breve una conferma. Sarebbe l’ideale. Mi fido delle persone che ho vicino, quindi ho fiducia che le cose si sistemeranno presto”.

Il transalpino ha poi dichiarato di essere soddisfatto del suo 2019 alla finestra. “Finora sono contento“, ha detto. “Ho passato parecchie ore al simulatore  e le informazioni che ne ho tratto hanno aiutato l’equipe a fare buone prestazioni“, ha proseguito con la sua consueta grandeur. “Il mio contributo è stato essenziale“.

Con un po’ di sano atteggiamento ruffiano Ocon ha poi elogiato la scuderia: “Essere parte di questo gruppo fantastico consente di imparare molto. Loro hanno vinto sin dal principio dell’era ibrida, per cui hanno un grande patrimonio di conoscenza”.

In questo modo quando riprenderò a guidare in pianta stabile sarò maggiormente pronto e completo come driver“, ha concluso convinto.

Chiara Rainis