(Image by Motor1)

Degna sostituta della defunta Serie 6 Gran Coupé, la più pratica Serie 8 esalta la ricetta del grand tourer aggiungendo due portiere supplementari e un terzo sedile posteriore, anche se quello centrale è “adatto per l’uso di viaggi brevi”.

Più lunga e più ampia delle sue cugine a due porte, la Serie 8 Gran Coupé viene presentata in una serie di video che mettono in luce la versione ammiraglia temporanea della M850i xDrive. Perché si tratta di una top di gamma provvisoria? Perché è solo questione di tempo prima che BMW sveli la M8 Gran Coupé per sfidare un’altra grande “coupé” di lusso ad alte prestazioni che in realtà è una berlina: la Mercedes-AMG GT 63 S Four-Door Coupé.

Se volete la trazione posteriore, BMW sarà più che felice di vendervi la 840i con una disposizione a trazione posteriore, ma la 840d alimentata a gasolio insieme alle più calde M850i e M8 saranno fornite esclusivamente con la trazione integrale. Ad un costo aggiuntivo, l’840i può essere specificato anche con xDrive. È interessante notare che i tedeschi dicono che questo è l’unico modello nel suo segmento ad essere derivato da un’auto sportiva a due porte, essendo stato sviluppato insieme alla normale Serie 8 Coupe e all’auto da corsa M8 GTE.

(Image by Motor1)

Avere un tetto molto più lungo della coupé e cabriolet ha permesso agli ingegneri BMW di sviluppare un generoso tetto panoramico in vetro esclusivo della Serie 8 Gran Coupé, che misura circa 1,5 metri quadrati. Concentrandosi sui passeggeri seduti nella parte posteriore, la grande berlina beneficia anche del controllo automatico della climatizzazione a quattro zone e di tende da sole per i finestrini laterali posteriori e i vetri posteriori.

Tutto sommato, è confortante sapere che le case automobilistiche di fascia alta come BMW non si stanno allontanando dalle berline. Sì, con il lancio della X2 e della X7 ci sono ora più SUV che mai, ma le berline sono ancora importanti, e questa Serie 8 Gran Coupé è un grande esempio, anche se ha un nome che non ci soddisfa del tutto.