incidente
Il gravissimo incidente nei pressi di Taranto – FOTO: tuttomotoriweb

Un incidente ha distrutto la vita della famiglia di Pietro, operaio di soli 19 anni e che solamente a maggio aveva vissuto la gioia di essere padre.

Un grave incidente è costato la vittima ad un giovane di 19 anni, diventato papà da pochissimo tempo. Lui si chiamava Pietro Cascione ed abitava a Taranto, dove abitava e dove lavorava. La vicenda è avvenuta nella mattinata di ieri, quando il ragazzo stava andando proprio a lavorare ma è rimasto purtroppo coinvolto in uno schianto fatale tra la sua auto ed un bus che lo precedeva. Il 19enne ha perso la vita sul colpo. Pietro viaggiava a bordo di una Fiat Punto, che è andata a scontrarsi contro un bus della Ctp, la Consorzio Trasporti Pubblici, ditta che si occupa del trasporto delle persone per le strade della città pugliese. L’impatto è avvenuto frontalmente ed è stato molto violento.

LEGGI ANCHE –> Bambino chiuso in auto, nonna non riesce più ad aprire lo sportello

Incidente mortale, da stabilire le cause

Oltre al decesso sul colpo, si riscontrano anche le condizioni disastrose del veicolo con a bordo la vittima, che è finito con il perdere in pratica la parte anteriore dopo essersi completamente accartocciato su se stesso. Le cause di questo incidente sono ancora da individuare. Riguardo al ragazzo morto, si apprende che soltanto un mese fa la sua compagna aveva dato alla luce un bimbo. Lui lavorava per la ArcelorMittal e lo scontro tra il suo veicolo ed il mezzo pubblico si è verificato sulla strada provinciale Taranto-Statte, presso l’Acquedotto del Triglio. La famiglia di Pietro ha ricevuto innumerevoli messaggi di cordoglio.

LEGGI ANCHE –> Carabiniere ucciso, pirata lo travolge a posto di blocco