MotoGP, incidente Smith-Espargarò: un’altra grana per Aprilia

0
227

Aleix Espargarò

MotoGP, incidente Smith-Espargarò: un’altra grana per Aprilia

L’undicesima posizione di Andrea Iannone al GP di Barcellona è stata una piccola consolazione per Aprilia dopo che il pilota di sviluppo Bradley Smith ha abbattuto il suo compagno di squadra Aprilia Aleix Espargaró.

Grazie ai numerosi incidenti avvenuti sul scivoloso circuito di Catalunya, Andrea Iannone è avanzato all’11° posto, risultato inatteso dopo la partenza dall’ultima posizione in griglia: “Abbiamo avuto difficoltà per tutto il weekend. Durante la gara, la moto ha cominciato a muoversi con forza, la manovrabilità è stata molto nervosa. La nostra priorità per la prossima gara deve essere quella di risolvere questo problema in modo da poter avere un comportamento di guida identico dal primo giro all’ultimo giro e quindi essere più coerenti “, ha affermato Iannone.

Nel primo giro, nella zona di frenata prima della curva 10, si è è schiantato il collaudatore Aprilia Bradley Smith. La sua moto ha incrociato il suo compagno di squadra Aleix Espargaró, costretto ad abbandonare la gara e riportando una distorsione al ginocchio con interessante dei legamenti. Potrebbe esserci anche una microfrattura al piatto tibiale da confermare, Bradley Smith è stato penalizzato con il declassamento di tre posizioni in griglia alla prossima gara, ma a preoccupare sono le condizioni del pilota spagnolo.

“E’ indubbiamente un momento difficile per noi – ha commentato Massimo Rivola – e l’infortunio al nostro Aleix ora è la cosa che ci preme di più. Lui è una colonna portante della nostra squadra e ci auguriamo di rivederlo in sella il prima possibile. Spiace ancora di più il fatto che a causare l’incidente sia stato Bradley, che sta lavorando sullo sviluppo della moto. Questi episodi non devono accadere. Andrea ha fatto una buona gara, positiva nelle fasi iniziali, in calando poi probabilmente per via del degrado gomma. Stiamo compiendo sforzi rilevanti per far crescere il nostro progetto, ma al momento non siamo confortati dai risultati”.