Carabiniere ucciso, pirata lo travolge a posto di blocco

0
119
Carabiniere ucciso
Carabiniere ucciso a posto di blocco: è accaduto nel Bergamasco – FOTO: tuttomotoriweb

Un pirata della strada non si ferma al posto di blocco e travolge i militari: carabiniere ucciso. Lui era giovane ed aveva una figlia.

L’ennesima tragedia sulle strade italiane è andata in scena nel corso di questa notte. Qui un carabiniere è stato ucciso da un pirata della strada nei pressi di un posto di blocco a Terno d’Isola, località in provincia di Bergamo. A morire è stato un 41enne appuntato originario di Sulmona e che prestava servizio al Radiomobile di Zogno. È stato fatalmente investito da un giovane di 34 anni di Sotto il Monte e che stava guidando ubriaco, in evidente stato di alterazione psicofisica. Il dramma si è consumato in nottata, nelle primissime ore di lunedì 17 giugno, intorno alle 3:00 di notte. Il carabiniere ucciso si chiamava Emanuele Anzini, era padre di una ragazza di 19 anni e prestava la propria opera alla Croce Rossa di San Pellegrino. Anche il padre della vittima era stato un membro dell’Arma.

LEGGI ANCHE –> Leonardo, i messaggi scioccanti di Musi a Gaia: “Torna o lo ammazzo”

Carabiniere ucciso, il pirata della strada aveva dei precedenti per guida in stato di ebbrezza

All’alt imposto alla vettura guidato dal pirata della strada, una Audi A3, ha fatto seguito una accelerata anziché lo stop, allo scopo di evitare il controllo. E così la vettura ha colpito il militare in pieno, trascinandolo per circa 50 metri. L’omicida stradale è stato fermato: da quanto si apprende lavora come cuoco ed aveva anche un precedente per guida in stato di ebrezza ed omissione di soccorso. L’anno scorso per questi motivi aveva subito la revoca della patente per un mese. La vettura dell’uomo che ha ucciso il carabiniere ha visto anche il parabrezza andare in frantumi, per via del fortissimo colpo inferto.

LEGGI ANCHE –> Incidente in moto, muoiono un uomo ed una donna