BMW M, in arrivo una supercar per combattere Mercedes

(Image by Motor1)

Dopo l’annuncio da parte di BMW della “morte” del motore V12 la scorsa settimana, iniziamo questa nuova con un annuncio decisamente più positivo: Markus Flasch, il capo della divisione M, in un’intervista con ‘Car Sales‘ in occasione del lancio della X3 M e della X4 M a New York, ha condiviso alcuni succosi dettagli su una possibile espansione della formazione.

La divisione più veloce di Bayerische Motoren Werke sta attualmente analizzando le prospettive di uscire con un’auto indipendente che non ha un predecessore né si basa su un prodotto BMW esistente. Ha inoltre dichiarato che la M ha già qualcosa in mente ed è più di una singola vettura che potrebbe unirsi alla gamma delle vetture M basate sulle normali BMW.

Secondo ‘Car Sales‘, Markus Flasch ha ammesso che sono in corso studi sui modelli M indipendenti e si ritiene che egli sia la “forza trainante dietro di loro“. Non ci sono altri dettagli disponibili per il momento, dato che il progetto è ancora in una fase iniziale, ma una fonte vicina all’agenda di M ha detto alla rivista australiana che sono in corso di analisi diversi stili di carrozzeria. Inoltre, gli ingegneri stanno cercando di capire se queste auto debbano avere motori a combustione o gruppi propulsori puramente elettrici.

Qualunque sia la forma che assumerà, un’auto M indipendente dovrebbe “adattarsi al nostro carattere, una combinazione di precisione, agilità e lusso“, ha detto Flasch. Ha poi aggiunto: “Non stiamo copiando, lo facciamo a modo nostro“. Queste vetture M non sarebbero necessariamente posizionate al di sopra dei modelli M8 in termini di prezzo.

La BMW M sarebbe così in grado di competere meglio con la Mercedes-AMG e i suoi veicoli dedicati, come i modelli GT a due e quattro porte. Poiché la BMW non sta prendendo in considerazione la possibilità di inserire un’hypercar al di sopra della M8, la AMG One con motore F1 non ha nulla di cui preoccuparsi per quanto riguarda un rivale da Monaco di Baviera.