Allegri, il messaggio di Ambra sul parabrezza dell’auto: “Mai amato uno come te”

Allegri Ambra
Allegri Ambra, un amore senza confini – FOTO: tuttomotoriweb

Il binomio Allegri Ambra va avanti a gonfie vele: l’attrice romana è pazza dell’ex allenatore della Juve e compie un gesto da innamoratissima.

Niente panchina per Massimiliano Allegri quest’anno. L’ex allenatore della Juventus si è separato per una scelta della società dal club bianconero, e qualche giorno fa ha annunciato l’intenzione di volersi fermare un anno, per ritrovare le tante energie mentali spese in un lungo periodo fatto di successi ma anche di grossi sforzi. “Ora mi dedicherò di più alla mia famiglia, ai miei figli, a quegli scellerati dei miei amici a Livorno ed anche alla mia compagna”, aveva detto Allegri. Ed Ambra, che fa coppia fissa con lui da oltre due anni, non può che esserne felice da una parte. Lei è molto presa dal suo Max, come ha confermato qualche mese fa a ‘Domenica In’. Parlando del 51enne toscano, l’attrice romana (che di anni ne ha 42) ha definito la loro storia come la più intensa mai avuta.

LEGGI ANCHE –> Chiara Ferragni, che massacro su Instagram: “Smettila di drogarti” – FOTO

Allegri Ambra, il bellissimo gesto di lei

E queste parole sono alquanto significative, se prendiamo in considerazione la precedente lunga relazione che Ambra ha avuto con il cantante Francesco Renga, dal quale pure sono nati dei figli. Oltre alla riservatezza ai massimi livelli che sia lei che Allegri mantengono in merito alla loro vita privata. Lei ha scritto una bellissima dedica al suo Max, che ‘Chi Magazine’ ha pubblicato. Si tratta di un bigliettino lasciato sul parabrezza dell’auto, nel quale Ambra si definisce “il tuo pesciolino”, dopo aver sottolineato come lei non abbia mai amato nessuno come lui. La Angiolini ha parlato di quanto sia bella la sua situazione sentimentale anche a ‘Verissimo’, da Silvia Toffanin. In particolare evidenziando come questa storia l’abbia ringiovanita. E già da un pò si parla di matrimonio.

LEGGI ANCHE –> Federica Panicucci, che guaio: maximulta per utilizzo improprio d’immagine