valentino rossi MotoGP

MotoGP, Catalunya 2019: il commento di Valentino Rossi dopo la gara a Montmelò.

Valentino Rossi è uno dei piloti coinvolti nello strike innescato da Jorge Lorenzo al secondo giro della gara di Montmelò. Il pilota della Yamaha si è visto arrivare addosso la Honda del collega e non poteva evitarla. Finito fuori pista, è poi caduto e ha dovuto ritirarsi.

Sicuramente un vero peccato per il Dottore e gli altri rider caduti, tutti accreditati della possibilità di fare un buon risultato. Marc Marquez ringrazia, ha vinto la gara ed allunga in testa alla classifica mondiale. Per il team Monster Energy Yamaha un disastro, visto che Lorenzo ha steso pure Maverick Vinales.

MotoGP Catalunya 2019: Valentino Rossi commenta la gara di Montmelò

Valentino Rossi al termine della corsa è intervenuto ai microfoni di Sky Sport MotoGP per commentare quanto successo: «Un peccato, perché era stato un weekend positivo ed ero contento di questo. Al Mugello andavo veramente piano, era stato un incubo. Invece qui siamo stati bravi, abbiamo lavorato bene nel box e la moto andava meglio. Secondo me avevamo scelto le gomme giuste, mi sentivo bene sulla moto. Purtroppo alla curva 10 sono arrivato proprio quando Lorenzo è caduto, la sua moto mi ha preso e mi ha fatto un po’ male alla caviglia. Ho preso una bella botta cadendo poi. Sono cose che in gara succedono».

Il nove volte campione del mondo ha proseguito la propria analisi spiegando che anche lui era arrivato forte a quella staccata, però sarebbe riuscito a girare seppur un po’ largo: «Ero dietro Petrucci e mi dava fastidio, perché ero più veloce. Lo stavo puntando e ho provato a buttarmi dentro sapendo che avrei potuto andare largo con lui avrebbe potuto incrociare. Sono arrivato abbastanza forte, forse sarei andato due metri largo e Petrucci avrebbe incrociato. Il problema è stato che mentre ero attaccato ai freni è caduto Lorenzo e la sua moto mi ha preso. Io altrimenti la curva l’avrei fatta, solo andando un po’ largo».

Rossi è amareggiato, perché sentiva che oggi poteva giocarsi il podio in questa domenica risultata poi negativa: «Sulla moto mi trovavo bene con la soft all’anteriore. Con la media dietro andavo abbastanza forte già nel warmup e nel pomeriggio con più caldo andava ancora meglio. Andavo molto forte e la media avrebbe potuto aiutarmi pure a fine gara. I più veloci per giocarsi la vittoria erano Marquez, Dovizioso, Vinales e io. Eravamo quelli più rapidi in quel momento. Grande peccato, ero veloce».

Infine Valentino spiega che l’episodio di Lorenzo si poteva evitare se il layout della curva 10 non fosse stato cambiato: «Bastava lasciare la curva che c’era prima, ma qualcuno ha lottato fortemente per usare questa. Con la 10 che c’era prima non sarebbe successo niente. Questo è un tornantino che torna indietro tipo parcheggio del Conad, non ha tanto a che fare con una pista di moto. Hanno scelto di tenere questa ed è successo il patatrac».

 

Matteo Bellan