Valtteri Bottas (©Getty Images)

F1 | Preoccupazione per Bottas. Cosa è successo al pilota Mercedes?

Lo avevamo lasciato a fine 2018 in stato depressivo, desideroso “di scomparire” e di dimenticare un campionato che lo aveva promosso a maggiordomo ufficiale di Hamilton, anziché dargli la possibilità di dire la sua in pista. Lo abbiamo poi ritrovato quest’anno in Australia, bello pimpante, in versione schiacciasassi, pronto a soffiare all’ingombrante compagno di box pole position e vittoria di gara. La modalità 4.0 di Valtteri Bottas, però sembra già essersi dissolta, e così dopo poche corse, il finnico è tornato ad essere l’ombra del cinque volte iridato, ormai in fuga nella classifica generale con 162 punti contro i suoi 133.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Quarto alla bandiera a scacchi al Gilles Villeneuve, ma praticamente trasparente così come nei più recenti appuntamenti, il driver di Nastola ha espresso tutto il suo disappunto per questo andazzo.

Non mi posso davvero permettere di avere weekend come quello del Canada se voglio lottare per la conquista del titolo“, le sue parole riprese da F1i.com. “Per me si è trattato di un richiamo alla realtà e adesso devo fare un passo indietro e riflettere su come si sta dipanando in generale la mia stagione. Le mie energie ormai sono rivolte  al GP di Francia. Il capitolo Montreal è già voltato“.

Va detto che quello di Bottas secondo molti ha assunto i tratti di un vero e proprio caso. Per alcuni non avrebbe saputo reggere al peso del fare il risultato, per altri avrebbe ceduto davanti alle avversità dimostrando forti deficit in termini di costanza, una sorte di blackout mentale che potrebbe averlo condotto ad un esaurimento nervoso.