Pol Espargarò
Getty Images

MotoGP, Pol Espargarò e il sogno segreto in Honda

Pol Espargarò conferma i miglioramenti di KTM e costanza di prestazione. Il pilota spagnolo accede direttamente alla Q2 del GP di Barcellona e attende con ansia il test di lunedì, quando potrà confrontare i suoi dati con quelli di Dani Pedrosa.

A dare manforte all’ascesa del fratello minore degli Espargarò è il forcellone in carbonio, che lo ha aiutato a raggiungere il quarto posto al termine del venerdì. “La verità è che, forse, raggiungiamo il limite prima degli altri, e ciò significa mettere molta passione”, ha detto Pol Espargarò in un’intervista al giornale spagnolo ‘AS’. merito anche del lavoro svolto da Dani Pedrosa, sia in fabbrica che in pista, dopo il suo rientro della scorsa settimana a Brno. “Il nuovo pacchetto che Dani (Pedrosa) ha testato nel test della Repubblica Ceca è nuovo e devi trovare i limiti, ma ce l’ho qui e funziona bene. Non posso dire quale sia l’intero pacchetto, ma riesco a trovare i limiti della nuova moto un po’ alla volta – ha aggiunto Pol Espargarò -. Non è l’ideale fare test nei fine settimana di gara, ma per migliorare ora è l’unico modo che abbiamo. Ci sono ancora alcuni punti da affinare, soprattutto per quanto riguarda il giro veloce”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

 

Lunedì tutta l’attenzione dei fan MotoGP sarà rivolta sul ritorno di Dani Pedrosa in pista dopo l’addio alla Honda dell’anno scorso. Il collaudatore KTM tornerà a confrontarsi con i suoi ex colleghi, ma soprattutto fornirà dati utili alla casa austriaca per compiere un ulteriore step nello sviluppo della RC16. “Servirà per vedere il livello che abbiamo rispetto a Dani. È vero che è stato via, ma non si dimentica di andare in moto e sarà sicuramente veloce. Voglio confrontarmi con lui per vedere dove sono, per vedere come Dani fa le cose, per concentrarmi sulla sua telemetria, sulla sua elettronica, su come gestisce le mappe, sulle strategie”. Ma non nasconde il suo grande sogno: “La moto migliore è la Honda e tutti i piloti vorrebbero andare in Honda”.