Furto in casa del giocatore Ivan Perisic: colpo da oltre 80mila euro

Ivan Perisic
Ivan Perisic (Getty Images)

Il giocatore dell’Inter Ivan Perisic è stato vittima di un furto nel suo appartamento di Milano. Dalla casa del croato sarebbero stati sottratti tre orologi per un valore di oltre 80mila euro.

L’esterno offensivo dell’Inter Ivan Perisic è stato vittima di un furto nella sua abitazione di Milano. L’ala nerazzurra, secondo quanto riportato dalla redazione online del quotidiano La Stampa, si è recato ai carabinieri ieri, giovedì 13 giugno, in tarda mattinata per denunciare l’accaduto. Da quanto si apprende, i malviventi avrebbero sottratto dall’appartamento milanese di Perisic alcuni orologi per un valore complessivo di oltre 80mila euro. A scoprire la rapina è stato lo stesso giocatore, una volta rientrato in Italia, dopo gli impegni con la nazionale croata che in questi giorni ha disputato alcune gare delle qualificazioni al prossimo Europeo.

Furto in casa Perisic: rubati alcuni orologi per un valore di oltre 80mila euro

Dopo gli impegni in nazionale contro Galles e Tunisia, validi per le qualificazioni all’Europeo 2020, l’esterno croato Ivan Perisic è rientrato in Italia. Il croato, che contro il Galles aveva realizzato il gol vittoria, al rientro nel nostro paese ha fatto una brutta scoperta. Qualcuno si è introdotto nel suo appartamento al diciannovesimo piano del Bosco Verticale, in zona Garibaldi a Milano, ed ha messo a segno un furto. Dall’abitazione del giocatore dell’Inter, secondo quanto riportato da La Stampa, sarebbero stati sottratti tre orologi molto preziosi: due della moglie, un Rolex da 20mila euro e un’edizione limitata di Audemars Piguet, modello Carolina Bucci, da 50mila, ed uno suo, un Hublot in acciaio da 12mila euro, per un valore complessivo di oltre 80mila euro. A denunciare l’accaduto è stato lo stesso Perisic che ieri intorno a mezzogiorno si è recato alla caserma dei carabinieri in via della Moscova. “I due orologi da donna -ha affermato Perisic ai militari dell’Arma- erano custoditi all’interno dello stesso contenitore e quello da uomo in un altro. L’ultima volta che ho visto gli orologi rubati è stato il 27 maggio prima di partire per la Croazia“. Il giocatore avrebbe anche precisato che “la porta d’ingresso– riporta La Stampadell’abitazione non ha segni di effrazione“. L’unica persona che sarebbe entrata in casa Perisic sarebbe la donna che si occupa delle pulizie. Il palazzo dove abita il giocatore dispone di un servizio di portineria 24 ore su 24 e di un registro in cui si prende nota all’ingresso delle persone autorizzate dai padroni di casa che possono utilizzare le chiavi di scorta affidate al portinaio.

Leggi anche —> Diagnosi errata del medico: ragazza 15enne muore dopo un malore a scuola