Amanda Knox, ritorno in Italia per un evento e c’è chi protesta – VIDEO

0
114
Amanda Knox ritorno italia
Ritorno in Italia per Amanda Knox, e c’è chi protesta – FOTO: screenshot

Si sta parlando molto di Amanda Knox e del suo ritorno in Italia per la sua partecipazione ad un evento. C’è chi parla di scelta inopportuna.

Sono trascorsi 12 anni da quando il nome di Amanda Knox è diventato suo malgrado famoso in Italia. Lei è la studentessa americana che rimase coinvolta nell’omicidio di Meredith Kercher a Perugia. Quest’ultima era una ragazza di nazionalità inglese trovata morta nella sua casa – che condivideva con altri ragazzi – situata nel capoluogo umbro in via della Pergola, con una vistosa ferita letale al collo. In questo fatto di cronaca nera che ha catalizzato a lungo l’attenzione dell’opinione pubblica, rimasero coinvolti anche Raffaele Sollecito, studente pugliese ex fidanzato di Amanda, e Rudy Guede, ivoriano condannato in via definitiva per questa triste circostanza. La Knox e Sollecito sono stati invece assolti per due volte in via definitiva: una prima in Corte d’Appello ed una seconda nel rifacimento del processo.

LEGGI ANCHE –> Eliana Michelazzo, il vocale della Perricciolo finisce online – VIDEO

Amanda Knox, perché è tornata in Italia

Adesso Amanda Knox è tornata in Italia a quattro anni di distanza da questa sentenza, ed a 8 dall’ultima sua permanenza dalle nostre parti. Questa mattina è atterrata all’aeroporto di Linate, a Milano, accompagnata dall’attuale fidanzato e dalla madre. Il motivo della sua venuta nel nostro Paese è da attribuire all’invito accolto dopo essere stata chiamata a presenziare al Festival della Giustizia penale che si svolge a Modena. tra l’altro la statunitense, che compirà 32 anni il prossimo 9 luglio, nel corso dell’ultimo lustro ha avuto modo di prendere parte a diversi convegni ed eventi a tema. Al suo atterraggio, una volta messo piede a terra, Amanda ha trovato diversi agenti di polizia a scortarla. Sul suo profilo Twitter ha scritto: “Sto tornando in Italia come una donna libera”. Non ha risposto ad alcuna domanda rivoltale dai tanti cronisti presenti e con lei c’erano anche i suoi avvocati.

LEGGI ANCHE –> Pamela Prati, rieccola a Mediaset: “Ha registrato una intervista bomba”

“Visita decisamente inopportuna”

Il legale della famiglia di Meredith Kercher, Francesco Maresca, ha protestato parlando di visita “inopportuna” in Italia. “Lo è anche nei confronti dei giudici che per due volte l’hanno condannata prima dell’Appello finale. Il suo non è il classico caso di errore giudiziario. Lei e Sollecito vennero condannati in primo grado e poi assolti una prima volta in appello dopo quasi 4 anni di carcere. Il secondo processo, seguito all’annullamento del primo, si chiuse con una ulteriore condanna. Amanda seguì questa nuova vicenda da casa sua a Seattle. Il 27 marzo 2015 infine la Suprema Corte assolse entrambi “per non aver commesso il fatto”.