Sebastien Ogier nel Rally di Sardegna 2017 (Foto Ivo Kivistik/Red Bull)
Sebastien Ogier nel Rally di Sardegna 2017 (Foto Ivo Kivistik/Red Bull)

Wrc | Il Mondiale Rally sbarca in Italia: battaglia e show in Sardegna (VIDEO)

Sbarca in Italia questo weekend il campionato del mondo rally, con la consueta gara in Sardegna. Ad aprire le danze sarà il leader della classifica generale Sébastien Ogier, che si troverà dunque a partire per primo sulle strade sabbiose dell’isola: un fattore che si potrebbe trasformare in un grosso handicap per lui e costargli parecchio tempo prezioso alla ricerca dell’aderenza. I suoi diretti rivali, che prenderanno il via dopo di lui, avranno dunque la possibilità di sfruttare le traiettorie più pulite e quindi più veloci, guadagnando secondi sul capolista.

Ogier sa dunque che dovrà superare parecchi ostacoli se vorrà vincere per la quarta volta il Rally di Sardegna, aggiudicandosi il terzo successo stagionale al volante della Citroën C3. Contro di lui si schiereranno Ott Tänak, alla ricerca della tripletta di trionfi consecutivi dopo quelli in Cile e in Portogallo che hanno rilanciato la sua corsa al titolo mondiale, sulla sua Toyota Yaris. E, naturalmente, Thierry Neuville, già vincitore in Sardegna nel 2016 e nel 2018, che ha solo dieci punti di ritardo da Ogier ed è reduce dal secondo posto in Portogallo.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il rally parte giovedì sera da Alghero: i piloti dovranno affrontare 19 prove speciali per un totale di 310,52 km cronometrati, prima di raggiungere la consueta passerella sul porto dove si festeggerà la conclusione della corsa domenica pomeriggio. Temperature di oltre trenta gradi e strade che, dal secondo passaggio, diventeranno ruvide e solcate rendono questo appuntamento uno dei più complessi del calendario. Le piste sono veloci ma strette, con alberi e rocce a lato delle strade che lasciano pochissimo margine per gli errori.