In ospedale con forte mal di testa e febbre alta: ricoverato 50enne per meningite

meningite
Ospedale (Getty Images)

Un uomo domenica scorsa si è recato al pronto soccorso dell’ospedale di Treviso per un forte mal di testa ed una febbre elevata. I medici del nosocomio, dopo gli accertamenti, gli hanno diagnosticato una meningite. Non è stato disposto nessun provvedimento sanitario.

Un uomo 50enne è stato ricoverato presso l’ospedale Ca’Foncello di Treviso, dove si era recato dopo aver accusato un forte mal di testa ed una febbre alta. All’arrivo al pronto soccorso dell’ospedale, il 51enne è stato sottoposto agli accertamenti del caso ed i medici gli hanno riscontrato una forma di meningite da haemophilus influenzae. Immediatamente il paziente è stato ricoverato nel nosocomio trevigiano presso il reparto di Malattie Infettive per le cure del caso.

Leggi anche —> Incidente sull’autostrada A21: muore coppia di giovani genitori, salvo il figlio di 6 mesi

Forte mal di testa e febbre alta: in ospedale i medici diagnosticano una meningite ad un 50enne

Un forte mal di testa, una febbre alta ed un dolore retronucale hanno spinto un 50enne residente nella provincia di Treviso a recarsi in ospedale. Giunto presso il pronto soccorso dell’ospedale Ca’Foncello capoluogo di provincia veneto domenica scorsa, 9 giugno, intorno alle 18, l’uomo è stato visitato dal personale medico del nosocomio. Dopo gli accertamenti del caso, secondo quanto riportato dalla Ulss (Unità Locale Socio Sanitaria) della Marca Trevigiana in una nota pubblicata sul proprio sito, i medici hanno diagnosticato al 50enne una meningite da haemophilus influenzae disponendo il ricovero presso il reparto di Malattie Infettive. L’haemophilus influenzae è un batterio che si trova comunemente nelle vie respiratorie dell’organismo e che, occasionalmente, può provocare alcune infezioni a quest’ultime come l’otite. Il batterio molto raramente, però, può diffondersi agli altri organi causando complicanze come la meningite o l’epiglottite (infezione batterica del lembo di tessuto sopra la laringe). Essendo un batterio che raramente provoca tali complicanze, secondo quanto affermato dalla Ulss della Marca Trevigiana, per questa forma di patologia non sono previsti provvedimenti di sanità pubblica contrariamente a quanto avviene per altri tipi di meningite per cui è prevista la profilassi.

Leggi anche —> Marina di Ragusa, incidente sulla sp25: muore una giovane madre