(Image by Motor1)

Dopo aver introdotto nel 2017 la Continental GT Coupé di ultima generazione e nel 2018 la sua sorellina cabriolet, Bentley sta ora completando il ritratto di famiglia con la nuova arrivata a quattro porte.

Sviluppata da zero, la nuovissima Flying Spur si rivolge a coloro che vogliono più lusso e raffinatezza di quanto possa offrire l’Audi A8 W12.

(image by Motor1)

Entrando nella sua terza generazione, la rinnovata Flying Spur è leggermente più lunga del suo predecessore, ora misura 5304 millimetri, e con un passo esteso da 130 mm a 3195 mm per offrire maggiore spazio per le gambe ai passeggeri posteriori. Anche se può sembrare molto simile al modello precedente, Bentley dice che è un design “tutto nuovo” che conferisce all’auto una maggiore presenza su strada arricchita dalle linee muscolari che percorrono l’intera lunghezza dell’auto.

Va da sé che lo stile è fortemente derivato dalla Continental GT e adattato alla forma a quattro porte con porte posteriori estese che consentono un facile accesso all’abitacolo lussuoso. Fin dall’inizio, la Flying Spur è dotata di fari a matrice LED e ruote da 21 pollici, mentre Mulliner ha preparato anche un paio di set opzionali da 22 pollici.

Il gigantesco tettuccio in vetro panoramico vi farà tornare indietro nel tempo e sarà dotato di un pannello anteriore inclinabile elettricamente che scorre all’indietro sulla parte superiore del pannello posteriore fisso sul retro. Per la prima volta su una moderna Flying Spur, la statua “Flying B” di Bentley è retrattile e viene persino illuminata come parte della sequenza di luci di benvenuto quando il guidatore si avvicina all’auto.

Come un cenno al passato, la griglia aziendale ha le alette verticali nella stessa linea della S1 Continental Flying Spur del 1957. Bentley venderà la nuova elegante berlina con una scelta di 17 colori e finiture cromate o nere per la griglia inferiore. I fari saranno caratterizzati da accenti cromati di serie per farli brillare anche quando non sono accesi, mentre i fanali posteriori sono decorati con il motivo “B” e hanno un design che imita la zigrinatura a diamante delle prese d’aria all’interno.

(Image by Motor1)

Il touchscreen rotante da 12,3 pollici prende il centro della scena sul cruscotto, ma può rimanere completamente nascosto dietro la sezione rivestita in pelle. In alternativa, il pannello rotante mostra tre quadranti analogici che rappresentano un cronometro, una bussola e la temperatura esterna per chi predilige un look old-school. L’impianto audio standard a 10 altoparlanti può essere aggiornato a un sistema Bang & Olufsen a 16 altoparlanti da 1.500 watt o al sistema Naim a 19 altoparlanti da 2.200 watt con trasduttori attivi per i bassi incorporati nei sedili anteriori.

Il cuore della nuova Flying Spur è un motore V12 da 6,0 litri a doppio turbo da 626 cavalli e 900 Newton-metri di coppia, come si vede nella Bentayga Speed, e convogliato su strada attraverso un cambio automatico a doppia frizione a otto velocità. Anche se l’auto arriva a pesare 2.435 chilogrammi, è in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 3,8 secondi prima di raggiungere la sua velocità massima fissata a 333 km/h.

(Image by Motor1)

Il sistema di trazione integrale sterza le ruote posteriori in direzione opposta alle ruote anteriori quando l’auto viene guidata a basse velocità per ridurre il raggio di sterzata e farla sentire più corta durante la guida in città quando parcheggiare una berlina così grande può essere un po’ un problema.

Bentley inizierà a prendere ordini in autunno e inizierà le consegne dei clienti all’inizio del prossimo anno.