Bambino di tre anni muore dopo essere caduto in un pozzo: la storia si ripete

Pozzo
(foto dal web)

Un bambino di tre anni, Fatehvir Singh, è morto dopo essere caduto in un pozzo nello stato del Punjab, in India. I soccorritori lo hanno raggiunto dopo 4 giorni di operazioni, ma purtroppo era troppo tardi.

È successo ancora. A distanza di circa cinque mesi dalla morte in Spagna di Julen Rosello, un altro bambino è morto dopo essere caduto in un pozzo. È accaduto nello stato del Punjab, in India, dove un piccolo bimbo di tre anni è caduto in un pozzo largo appena 23 centimetri e profondo oltre 33 metri lo scorso giovedì. Oggi, all’alba, le squadre di ricerca impegnate nelle operazioni di recupero hanno raggiunto il corpicino del piccolo, ma purtroppo era troppo tardi. Il bambino era in condizioni disperate ed è deceduto poco dopo il trasporto in ospedale.

Bambino di tre anni cade in un pozzo: recuperato dopo 4 giorni è morto subito dopo il trasporto in ospedale

Oggi, martedì 11 giugno, nel giorno del 38esimo anniversario della morte di Alfredino Rampi, il ragazzino morto dopo essere caduto in un pozzo a Vermicino (Roma), arriva un’altra analoga tragica notizia dall’India. Nel pomeriggio di giovedì scorso, un bambino di tre anni, compiuti ieri, mentre stava giocando nel villaggio di Bhagwanpura, nello stato del Punjab, è caduto in un pozzo largo 23 centimetri e profondo oltre 33 metri. Il pozzo era da tempo abbandonato ed era stato coperto con un sacco e della terra che hanno ceduto al passaggio del bambino. Immediatamente si sono attivate le squadre di soccorritori per cercare di recuperarlo, ma dopo quattro giorni, all’alba di stamane (mezzanotte ora italiana), i soccorsi hanno raggiunto il piccolo che è stato recuperato quando ormai era troppo tardi. Il bambino, Fatehvir Singh, è stato ritrovato in condizioni critiche ed è stato immediatamente trasferito in ospedale, dove, nonostante i tentativi dei medici di salvargli la vita, è deceduto. Durante le operazioni di soccorso, secondo quanto riportato da India Today, le squadre hanno provato in ogni modo a raggiungere il bambino, cercando con una corda, successivamente realizzando un pozzo parallelo ed infine un tunnel orizzontale. Operazioni che hanno ricordato molto la tragedia consumatasi in Spagna a gennaio quando a perdere la vita fu Julen Rosello, un bimbo di soli 2 anni e mezzo caduto in un pozzo profondo oltre 100 metri. Dopo il tragico episodio, la comunità locale sconvolta da quanto accaduto ha protestato contro il governo che a loro avviso non sarebbe stato capace di salvare la vita di Fatehvir.

Leggi anche —> Julen come Alfredino Rampi: la storia del bimbo morto in un pozzo nel 1981