Scuola, maestra sgrida i piccoli alunni: “Spilorci, dov’è il mio regalo?”

0
141
Scuola
Scuola, episodio controverso tra una maestra ed i suoi alunni a Palermo – FOTO: istock

Esigeva il suo regalo, per questo una maestra ha sgridato con toni forti i suoi piccoli alunni. È successo in una scuola elementare.

La scuola è finita per la maggior parte degli studenti di tutti i gradi. Solo coloro che sono impegnati con la maturità e con altri esami hanno di che dover sudare sui libri per qualche settimana ancora, ma per molti altri è tempo di pensare alle vacanze. Ed è consuetudine assistere ad uno scambio di doni tra alunni e docenti. Eppure in questo senso si è verificato uno spiacevole episodio in un istituto scolastico elementare, il ‘Politeama’ di Palermo. Qui i bambini di una classe della terza sono tornati a casa piangendo, a causa dell’aspro ed oltremodo severo rimprovero ricevuto da parte di una loro maestra. I genitori dei bimbi hanno appreso che la docente si era arrabbiata perché non aveva ricevuto nessun regalo. Su 16 famiglie, 14 non avevano partecipato alla raccolta collettiva per donare un pensierino all’insegnante. La quale non l’ha presa affatto bene.

LEGGI ANCHE –> Flavio Insinna, il presentatore de L’Eredità dai carabinieri: il motivo – VIDEO

Scuola, maestra se la prende coi suoi alunni: “State crescendo male”

“Spero che da grandi non sarete come le vostre mamme ed i vostri papà, che vi stanno dando il cattivo esempio”, avrebbe detto l’insegnante. La quale sembra abbia anche rifiutato un pensierino fattole da uno dei suoi alunni. Si trattava di un segnalibro incartato da lui stesso. “Non sei all’asilo’, la risposta di lei alla vista di questo pensierino, realizzato dopo che il bimbo aveva saputo che i suoi genitori non avevano pensato di fare un regalino alla maestra. Solo due dei suoi alunni lo hanno fatto, e ad un quarto la donna avrebbe rimproverato di essersi ritirato. La fin troppo severa ramanzina si è conclusa con la maestra che si sarebbe contenta di diventare dirigente scolastico “così non vedrò più né voi né i vostri genitori”.

LEGGI ANCHE –> Gianluca Catapano, addio al campione di body building – FOTO

I genitori l’avrebbero segnalata più volte

Il fatto è avvenuto mercoledì scorso. E subito hanno fatto seguito diversi attestati di protesta alla direzione dell’ufficio scolastico, nei quali si chiede un provvedimento disciplinare adeguato per l’insegnante. È stata anche organizzata una raccolta firme tra le famiglie di altre classi in tal senso. Poi venerdì scorso molto bambini sono entrati alle 9:30, saltando la prima ora di lezione con questa docente. E ciò per espressa volontà delle loro famiglie. “Non vogliamo che i nostri figli la incontrino”. Tra le richieste di punizione più insistenti spicca quella per la quale “questa persona non insegni mai più ai bambini. Più volte è stata segnalata da noi genitori per comportamenti ritenuti non consoni, a Pasqua ci ha definiti tutti maleducati per non averle fatto gli auguri”, spiega un genitore furente per quanto successo.