Allarme in ospedale: tre persone muoiono dopo aver mangiato un panino

0
5280
Ospedale (Getty Images)

Tre pazienti di vari ospedali inglesi sono morti e tre sarebbero in gravi condizioni dopo aver mangiato panini preconfezionati al pollo risultati essere contaminati da listeria.

Allarme listeria nel Regno Unito. Sei pazienti, ricoverati in ospedali diversi dell’Inghilterra sarebbero stati contagiati dal pericoloso batterio e tre di questi sarebbero morti. Le persone contagiate dal batterio killer avrebbero mangiato un panino prodotto dalla Good Food, una nota azienda che distribuisce alimenti agli ospedali. All’interno di questi sandwich preconfezionati, secondo quanto annunciato dal Ministero della sanità britannico, vi era pollo contaminato da listeria.

Allarme listeria nel Regno Unito: tre vittime dopo aver mangiato panini contaminati

Tre persone sono morte e tre sarebbero in gravi condizioni in Inghilterra dopo aver mangiato un panino preconfezionato al pollo. Le sei persone contagiate erano dei pazienti ricoverati in alcuni ospedali che, secondo quanto riportato dall’emittente britannica BBC, avrebbero ingerito dei sandwich della nota azienda The Good Food Chain, marca che rifornisce prodotti alimentari a circa 40 nosocomi inglesi. Due delle vittime erano ricoverate al Manchester Royal Infirmary, mentre l’altro paziente all’ospedale di Aintree, nella contea del Merseyside. Secondo quanto affermato dal ministro della salute britannico Norman Lamb, il pollo contenuto all’interno dei panini era contaminato da listeria, un batterio che si trova nell’acqua nel terreno o nelle piante che provoca la listeriosi, patologia rara che nella maggior parte dei casi causa solo problemi gastrointestinali, ma in alcuni casi può risultare letale per l’uomo. La nota marca, che si rifornisce dalla North Country Cooked Meats per quanto riguarda la carne, dopo l’accaduto, ha ritirato il prodotto e fermato la produzione. “A seguito di indagini condotte dalla Public Health England e dalla Food Standards Agency, The Good Food Chain ha confermato che il suo stabilimento di produzione a Stone, nello Staffordshire è stato contaminato da un ingrediente di uno dei suoi fornitori di carne autorizzati”. L’azienda precisa nella nota di aver preso la decisione di chiudere volontariamente lo stabilimento per “sradicare il problema e garantire continuare a fornire un prodotto sicuro a clienti e consumatori”. Infine la Good Food ha espresso la propria vicinanza alla famiglia delle persone colpite dall’epidemia.

Leggi anche —> Il “Guru del Corallo”: donna si lancia nel vuoto per sfuggirgli